Recent Posts

20.7.14

Insalata di polpo al profumo di limone

Ultimo appuntamento prima delle ferie estive della rubrica l'Italia nel piatto.Scrivo questo post su una sdraio in riva al mare , questo per trasmettere di come dovrebbe essere lo spirito di questo gruppo, pubblicare a tutti i costi.Prima di partire per le vacanze già avevo la ricetta caricata sulla scheda sd, ma siccome l'imprevisto travolge sempre i tuoi piani, ho dovuto cambiare tutto.La sd dove avevo anche le foto della settimana trascorsa nel Salento si è danneggiata ed ad oggi ancora non sono riuscito a recuperare i file.Era una ricetta capolavoro, inedita e bella, peccato la rifarò al ritorno dalle vacanze.Per questa uscita ho dovuto utilizzare una ricetta che avevo nell'archivio fotografico, l'insalata al profumo di limone.Il limone messo come fndo e non spremuto sul polpo.Piatto estivo e perchè no anche da spiaggia


Ingredienti:
1/3 di un polipo verace di 4 ,5 kg
Olio extra vergine Dante
sale 
limone 

Procedimento:
Ho lavato il polpo che ho sfibrato per congelamento, (l'ho spiegato in questo post),  ho portato a bollore poca acqua dove il polpo ha bollito per circa 40-50 minuti, dipende dallo spessore del tentacolo. L'ho lasciato raffreddare e tagliato poi a dadini.Ho condito il polpo con l'olio extra vergine Dante e poco sale e l'ho lasciato riposare in frigo per circa 10 ore. Ho servito l'insalata a porzioni singole su una fetta di limone.



Andiamo a vedere le altre regioni che ricette fredde ci hanno proposto

Trentino Alto Adige: Pomodori estivi ripieni

Lombardia: Torta fredda di patate, fagiolini e raspadura con salsa tonnata


Liguria: insalata di pomodori e bottarga







Buone Ferie estive 

13.7.14

Ali di pollo al lime , ovvero churrasco do Brazil

Con questa ricetta partecipo alla raccolta mondiale ideata da Yrma del blog "a fiamma dolce". Cascasse il mondo  ma io a questa raccolta dovevo partecipare, sarei stato capace anche di cucinare in spiaggia!!! Con Yrma ci lega una bellissima amicizia virtuale che va oltre il blog, e per questo e' diventata un po' reale.Contest ideato per il suo compleanno e del suo delizioso e dolcissimo blog.Il mondiale, quello reale, e' finito in anticipo per noi italiani: la nostra nazionale in effetti  rispecchia  il malessere sociale della Nazione. Io non mi rispecchio in essa,quindi non ho guardato nessuna partita.Niente a che vedere con l'indimenticabile nazionale dell'82, altro tessuto sociale e uomini con le palle.Spero che in questa finale tra Argentina e Germania vinca la prima, un pò per la nazionalità del nostro inimitabile condottiero Diego Armando Maradona, idolo dei tifosi napoletani.
Tempo a disposizione ne ho avuto davvero pochissimo e.... anche se non sono un grande carnivoro, sono rimasto affascinato dal churrasco brasiliano riguardante sopratutto la marinatura.Il churrasco e' nato nel settecento tra il Brasile, l'Uruguay e l'Argentina. La cottura della carne di ogni genere , viene cotta sulla brace su grandi spiedoni. Famosissimo e' Picanha,  un taglio di carne  corrispondente al "codone di manzo".Si tratta di un taglio dal  peso massimo 1 kg - 1.3 kg, dalla forma triangolare, dove su uno dei lati e' presente uno strato di grasso spesso un  centimetro.Il churrasco e' cotto  alla griglia, distanziato dai carboni circa 50 cm ,che conferisce quel sapore affumicato. Del churrasco in questa ricetta ho preso in considerazione solo la marinatura che deve essere di otto ore, poi ho cotto il pollo su pietra lavica.La marinatura di otto ore e' stata fatta con i seguenti ingredienti : lime, aglio, sale, pepe nero e rosa, rosmarino e salvia, un mix che esalta il sapore del pollo senza coprirne il sapore.



7.7.14

Panuozzo (panino) da mare, salmone marinato e cicorino.Spiaggia di baia santa Margherita

In estate diventa sempre più difficile stare a contatto con il fuoco dei fornelli.Nasce perciò l'idea di cercarsi una cucina alternativa sopratutto, quando i piatti vengono consumati in riva al mare.L'estate è una stagione ricca di divertimento, ma sopratutto di relax.Quindi cosa può esserci di meglio di trascorrere in pieno una giornta al mare?L'ideale è consumare un piccolo e leggero pasto in riva al mare.Nasce quindi l'idea di questo panino che non necessita di tanti condimenti in quanto il salmone viene preparato nei giorni precedenti.Rispetto agli insaccati il salmone non subisce deterioramenti da calore, e il cicorino del campo è in sè una  verdura abbastanza croccante rispetto alla altre insalate o lattughe.


30.6.14

Frittata di cipolle di Giarratana

Il fascino della sicilia orientale è da vivere, in questo piccolo spazio di terra la storia si incontra con la leggenda.La provincia di Siracusa è quella che a differenza di altre, offre percorsi e riserve naturalistiche uniche, come le ha create il Signore.Qui l'uomo ancora non è riuscito ad intervenire e distruggere, un piccolo angolo di paradiso che si estende fino alla punta più a sud di Tunisi, Portopalo di Capo Passero.

Piazza Duomo di Ortigia (SR)