Uova in purgatorio

Dante Alighieri incontrò in piazza un signore a lui sconosciuto che lo fermò domandandogli:"Qual'è il cibo più buono del mondo ? "L'uovo, rispose Dante .Un anno dopo nella tessa piazza, i due si incontrarono nuovamente,e lo sconosciuto domandò a bruciapelo : "Con che". "Col sale" fu la risposta pronta di Dante.(aneddoto, Achille Campanile, Vita degli uomini illustri 1975).
L'uovo e' considerato l'alimento povero per eccellenza, dato il suo basso costo. In tempi di crisi economica , come questa, l'uovo risulta l'alimento più consumato .
Anche se l'uovo ha un costo irrisorio fornisce una grande quantità di proteine complete di alta qualità e contengono tutti gli aminoacidi essenziali per l'essere umano.
Per questo tema ho scelto una ricetta tradizionale che viene preparata in tutta la regione campania, uova in purgatorio.Questo deriva dal fatto che le uova, sono considerate  dalle donne anziane del tempo,  anime del purgatorio che si infilano tra il rosso del pomodoro tentando di fuggire.
Per questo piatto che contiene pochi ingredienti ho cercato di arricchirlo con la qualità.Ho giocato un po' sulla fortuna, cercando la rarità delle uova con due tuorli.Sapevo dove andare ma non avevo la certezza che in quelle grandi uova uscissero due rossi.Le uova dette anche gemellari, vengono nidiate da galline giovani e sono le prime che la gallina produce,  uova dal guscio debole.Il sugo di pomodoro fatto in casa, rispetto a quello industriale e' più rosso e rende bene l'idea del fuoco della geenna.
Ingredienti:
700 ml di sugo fatto in casa
>fino a 6 uova singole
1 cipolla piccola 
Olio extra vergine di oliva
Sale
Procedimento:
Esecuzione facilissima, in una pentola di coccio ho fatto soffriggere la cipolla con l'olio extra vergine di oliva. Ho aggiunto poi il sugo poco alla volta, per non dare le shock termico alla creta, e ho fatto cuocere a fuoco lentissimo per 2 ore aggiungendo 200 ml di acqua e sale.
Quando il sugo si sarà ristretto , la consistenza come se volessimo condire la pasta,ho rotto le uova nel sugo in modo composto.
Dalle uova escono sempre  le sorprese , infatti vi ho trovato due tuorli per ogni uovo.Ho evitato di fare l'incavo nel sugo per adagiarci l'uovo  perche' la cottura in creta e' diversa da tutte le altre.
Ho fatto cuocere per 7-8 minuti a fuoco lento e a tegame coperto, poi dipende dai gusti ,  l'albume deve risultare sodo ma non troppo, il tuorlo invece dal cuore  morbido.
Questo rappresenta per me uno dei piatti più gustosi di sempre, e se quel signore mi avesse domandato a me "Con che" al posto di Dante gli avrei risposto "ca sarz"...............
Come avranno raccontato le amiche blogger le uova nella loro tradizione????
Andiamo a scoprire le ricette.
Il post non e' ancora finito perchè insieme alle amiche blogger   abbiamo deciso di reclutare le regioni mancanti alla rubrica con un contest.

Si parte con LOMBARDIA e CALABRIA  
Eco il regolamento:
A.A.A. foodblogger delle regioni LOMBARDIA e CALABRIA  CERCASI .
Avete voglia partecipare alla nostra rubrica L'Italia Nel Piatto? Allora vi aspettiamo, queste sono le regole!Le regole del gioco:-per motivi organizzativi potrà partecipare solo chi ha un blog- i partecipanti dovranno essere residenti o originari delle regioni richieste-i partecipanti dovranno creare ricette tradizionali (dolci o salate) della regione di appartenenza e dovranno contenere: accenni alla tradizione e/o alla storia del piatto proposto ed almeno 2 foto-varranno ricette pubblicate dal 1 aprile sino al 30 aprile compreso- non saranno valide le ricette già pubblicate, ma con la ricetta si potrà partecipare ad altri contest-i partecipanti dovranno inviare un minimo di 2 ricette, massimo di 3-si dovrà esporre il banner del gioco linkato alla pagina facebook di L'Italia Nel Piatto, sia nel post della ricetta sia nella barra laterale del blog- si segnalerà la partecipazione e le ricette preparate lasciando un commento alla pagina de "L'Italia nel piatto" con link alla ricetta relativa, sotto al post in cui si pubblicizza il contest.
Il premio in palio è l'entrata ufficiale nel nostro gruppo in qualità di rappresentante della regione stessa (Lombardia e Calabria)
Speriamo che tutte queste indicazioni non vi disorientino perché vi vogliamo numerosi!! 
Potete anche linkare la ricetta sotto con un commento.

Share:

21 commenti

  1. Splendido post Pasquale, e ricetta fantastica!! Complimenti e chissà che delizia queste uova con la passata fatta in casa! Un abbraccio e grazie!

    RispondiElimina
  2. Non conoscevo questa storia!!!! Questo piatto però lo fattio spesso e lo adoro!!! ti è venuto alla perfezione!!!

    RispondiElimina
  3. ricordo di Dante e l'uovo :) ma non sapevo il perchè venissero chiamate così, anzi, io le faccio spesso perchè le adoro ma non sapevo nemmeno che questo piatto avesse un nome :D va beh cmq le adoro!

    RispondiElimina
  4. Mi fai sempre tornar bambina... erano presenti sulla nostra tavola, e io ci andavo proprio matta!!! A dir la verità ci vado matta anche oggi!!

    RispondiElimina
  5. Ma è fantastica questa ricetta!!!!!Non la conoscevo proprio!!

    RispondiElimina
  6. questa ricetta mi ricorda la cucina di mia mamma...e le uova mi piacciono molto!

    RispondiElimina
  7. non potevi scegliere ricetta migliore, sono buonissime! quasi regali nella loro semplicità!

    RispondiElimina
  8. Bellissima la prefazione e il post. La raffinatezza delle uova con due tuorli è davvero al top. Non le vedo da tempo memorabile, era facile un tempo quando tutti i vicini avevano le galline nel cortile. Ora trovare uova fresche di galline ruspanti è già un sogno!!!

    RispondiElimina
  9. magnifique recette une délice, Bravo!

    Bisous

    RispondiElimina
  10. immagino che sarz sia la salsa (di pomodoro) o sbaglio? ottima ricetta e bellissimo il post!! Quando ero piccola mio padre le voleva sempre così però strapazzate eio mi ricordo che andavo a pucciare il pane nel suo piatto....
    complimenti Pasquale!!!

    RispondiElimina
  11. Quellaneddoto di Dante me lo ricordo da quando ero bambina, ero riportato in un libro di lettura e mi è rimasto particolarmente impresso, mi ha fatto piacere scoprirne le origini.
    Dalle mie parti ( nel Molise) l'uovo al sugo è sempre stato un piatto immancabile, non sapevo che avesse le sue origini in Campania e mi ha fatto piacere scoprirlo.
    Comunque anche io avrei risposto: Ca sarz!!! ;)

    un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Pasquale questo è l'ennesimo tuffo nella mia infanzia che mi fai fare.Me le fsceva sempre la mia nonna...e quanto erano buone.Per quanto mi impegno ioora, non riescono mai come le sue.Però ricordo che erano leggermente piccanti,e a questa caratteristica facevo risalire il nome. Comunque sia erano le più buone!!!

    RispondiElimina
  13. no vabbè Pasquà...e con questo piatto torno piccina piccina...quante volte lo preparava mia madre ed io a pucciare il pane nel sughetto e poi mi lasciavo per ultimo i tuorli...la parte più buona ! beh in fondo campania e puglia sono vicine!
    bellissimo post come sempre!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Un piatto semplice ma dal gusto inimitabile. Cosa c'è di meglio che uova fresche e sugo di pomodoro fatto in casa?

    RispondiElimina
  15. Buone ,io aggiungo solo il peperoncino,ma poi sono uguali alle tue.

    RispondiElimina
  16. Anche a Genova si usano le uova nel sughetto di pomodoro: sono veramente buonissime. Mia nonna a Roma la scorzonera la trovava e la cucinava. Probabilmente la troverai anche tu. La stagione giusta è l'inverno, comunque. Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  17. Ma sai che è una ricetta che mia nonna mi faceva spesso????Che ricordi!!!!Dio che voglia!!!!!!sei un grandeeeeeee!!!!!!! Un'altra ricetta meravigliosa!!!! Un bacione

    RispondiElimina
  18. a però, qui si cita addirittura Dante, faccio spesso le uova così a mio marito, ma non sapevo si chiamassero in purgatorio, a presto

    RispondiElimina
  19. Adoro le uova cotte con questo procedimento. Nelle Marche si chiamano uova in brodetto. Complimenti per le foto

    RispondiElimina
  20. While you may utilize a specialist or an advance change organization, there are times when you can and ought to endeavor a credit alteration all alone. In case you're not ready to manage the cost of the administrations of a credit change organization and you are effectively experiencing troublesome money related circumstances, the procedure of advance adjustment might be embraced by you. cash advance

    RispondiElimina