Qui da Noi , il viaggio sensoriale tra eccellenze del Piemonte

Si ritorna da un esperienza unica nel suo genere, portandomi con me un bagaglio di Saperi e  Sapori, del Piemonte , consapevole che la strada tracciata fino ad oggi è quella giusta.Testimoniare il buono perché è quello giusto, dare visibilità a realtà artigianali , che oggi con l'amore e la passione portano avanti eccellenze territoriali prodotti con metodi della tradizione.
L'artigianalità va sostenuta e incentivata perché sarà la nostra salvezza in un contesto di crisi economica e di valori.Bisogna partire dalla terra che è la madre dell'intera umanità, e ci dona tutto il buono che può soddisfare le nostre esigenze.
Contentissimo di collaborare per questo progetto  che rispecchia in pieno il mio essere.In questo tour ho conosciuto tanta bella gente, che ha come obbiettivo sopratutto il bene comune, il rispetto per la natura e la valorizzazione di persone in ogni ordine e grado.
Vi sto parlando del tour # Qui da Noi 2014, un evento organizzato da Fedagri - [Federazione Nazionale delle Cooperative Agricole ed agroalimentari]   e Finagro per la promozione delle eccellenze cooperative agroalimentari, in un ottica di collaborazione per la promozione dei prodotti di qualità enogastronomica.
Il progetto "Qui da Noi" nasce dall'esigenza condivisa con le realtà aderenti a Fedagri, di mettere in rete i punti vendita e gli spacci delle cooperative agricole estinti su tutto il territorio nazionale riunendole sotto un unico marchio :"QUI DA NOI - Cooperative Agricole".Con questo slogan si vuole comunicare ai consumatori che acquistare un prodotto cooperativo significa condividerne i principi quali solidarietà e la responsabilità, valori propri di una cooperativa che opera valorizzando persone , ambiente e tradizioni agricole.
QUI DA NOI  è sinonimo di qualità e genuinità.Presso i punti vendita i consumatori possono scegliere tra una vasta gamma di prodotti tipici e genuini, tracciabili e di qualità, tutti prodotti da oltre 500000soci cooperatori.( pasta, vini,oli,salumi,formaggi,frutta e verdura di stagione).
Le cooperative aderenti al progetto  nazionale ne sono oltre 2000, collegate in rete tramite il sito www.quidanoi.coop, dove all'interno è possibile visualizzare i prodotti divisi per regione.
Tre giorni intensi, alla scoperta delle migliori cooperative di produzione agroalimentari, alcune delle quali aderenti al progetto "Qui da Noi ",   condivisi con altre sei  blogger, una giornalista il teem di dstile, Rossana Turina ( responsabile del progetto Quidanoi di Fedagri-confcooperative) e Silvana Riccabone (presidente del consorzio Finagro).
Un viaggio sensoriale alla scoperta della migliori eccellenze agroalimentari piemontesi direttamente sul luogo di produzione. Siamo andati in giro per il Piemonte con  tre vetture firmate Car Sharing Torino.

Venerdì 24 Ottobre 2014
Il primo giorno del tour è stato dedicato al torinese, visitando la bellissima realtà della Fattoria Sociale Frassati - Cooperativa Sociale P.G. Frassati ( Torino) -.  Un orto alla periferia di Torino, dove due sono le filosofie della Cooperativa: quella agricola, incentrata su una produzione integrata , nel rispetto dell'ecosistema e prevalentemente di stagione; l'altra quella sociale, riguardante l'integrazione dei disabili psichici con al natura e l'ambiente.
Nella cooperativa, la forza lavoro presente dei disabili arriva al 30 %.E' lodevole il lavoro di tutti gli operatori presente nella cooperativa, che ogni giorno con amore e passione contribuiscono a questo progetto sociale.
In seguito ci siamo spostati all'interno della città di Torino, dove abbiamo fatto visita alla coop Spes.Spes è lo storico marchio del cioccolato a Torino.Materie prime d'eccellenza  rimanendo sempre nell'artigianalità. Il gruppo Spes promuove e sostiene percorsi di accompagnamento dei giovani nel mondo del lavoro. Oltre al mitico  Gianduiotto, la coop Spes produce i Lucernotti del Carabiniere, un cioccolatino a forma di copricapo che indossavano i carabinieri fin dalle loro origini. Il copricapo dalla fantasia popolare è detto "Lucerna". Da qui il nome Lucernotti. Qualità dei prodotti stratosferica!!!!!
La giornata termina con la visita alla Coop Duc, dove uno dei soci Pietro ci guidava nella cascina  e ci illustrava i bovini allevati con metodi e alimenti naturali.Tutto il gruppo del tour  qui da noi 2014 ha consumato la cena presso l'agriturismo del Duc situata all'interno della cascina.Abbiamo consumato piatti della gastronomia piemontese con prodotti di produzione della Cascina Duc.Tengo a precisare che abbiamo degustato una pasta integrale alla lavanda e rosmarino squisita.Infatti all'interno della cascina troviamo il pastificio artigianale .La cascina presenta una ricca e certificata varietà di prodotti alla lavanda i cui filari sono posizionati sul lato destro della strada di accesso alla cascina.
Sabato 25 Ottobre 2014
Così fu sera, poi fu mattina: il secondo giorno.Naturalmente non stiamo parlando della Genesi, ma comunque ci stiamo davvero vicino.Il secondo giorno ci troviamo proiettati nel territorio Montagnoso della Valle Grana e precisamente a Castelmagno. Un piccolo paradiso dove è si conserva ancora un patrimonio di pascoli ricche di essenze foraggere incontaminate e numerose varietà di erbe e fiori endemiche.L'economia di questa zone è incentrata tutta sulla produzione del mitico formaggio Castelmagno.
Ricevuti dal Sindaco , abbiamo visitato la "Coop La Poiana di Valle Grana". Abbiamo assistito alla realizzazione del Castelmagno, che viene fatta ancora con metodi tradizionali, senza l'uso di fermenti e pastorizzazioni, utilizzando fascere di legno. Abbiamo  visitato le grotte naturali dove viene stagionato il formaggio.
La Coop La Poiana ci offriva un assaggio di vari formaggi di propria produzione.L'eccellenza si trova in questo spazio di terra!!!!
Dopo il pranzo che abbiamo consumato a Castelmagno ci siamo spostati sempre con le vetture  Car Sharing Torino nel cuore delle colline delle Langhe.
Barolo (CN)  il comune più invidiato al mondo, i migliori vini del pianeta si trovano in questo spazio di territorio, dove l'uomo ha saputo gestire e curare il territorio.
Dicevo in macchina che nessun pittore al mondo, passato e presente, riuscirebbe a illustrare il territorio in modo veritiero.Barolo e le colline delle Langhe sono un quadro perfetto permanente.Nel territorio di Barolo abbiamo visitato la coop Terre di Vino, una cantina moderna, realizzata con linee architettoniche moderne e forti richiami alle cascine di Langa. Accompagnati da un operatore in un vero e proprio percorso di formazione del vino, Terre di vino conta oltre 5000 ettari di vigneto coltivati da ben 2800 viticoltori.La coop Terre di vini ci offriva un assaggio dei  loro vini accompagnati da affettati di alta qualità.
Nel tardo pomeriggio abbiamo fatto tappa a Saluzzo,  dove abbiamo partecipato alla presentazione del Nergi. Un nuovo frutto di bosco simile ad un Kiwi mignon , dalla forma di un datterino. Un frutto  salutare che possiede ottime quantità di vitamina C e antiossidante.
La giornata terminava con la cena presso l'agriturismo il frutto Permesso, dove ne parleremo in un prossimo post. La coop Frutto Permesso (Bibiana  - TO) è una cooperativa di un insieme di contadini.

Domenica  26 Ottobre 2014
Purtroppo il tour si conclude con il convegno "QUI DA NOI" al Salone del Gusto di Torino.Ci e' stata presentata in anteprima assoluta l' App "Qui da Noi". Rossana Turina ( responsabile del progetto Quidanoi di Fedagri-confcooperative) interveniva illustrandoci il progetto "QUI DA NOI", che seguendo il modello Piemonte dovrebbe poi espandersi su tutta la penisola.Come dicevamo sopra un progetto che mette in rete tutti i prodotti ed eccellenze delle cooperative.Nello spazio riservato al Piemonte al Salone del Gusto , abbiamo avuto la possibilità di conoscere altri produttori Fedagri, e assaggiare i loro prodotti.
Abbiamo pernottato per tutta la durata del tour presso l'agriturismo Turina, immerso nel verde, dove abbiamo respirato  Pace e  Tranquillità.
Le migliori cose si ottengono solo con il massimo della passione, Irene, Sara e Michelle hanno organizzato questo evento in modo perfetto , senza nessuna sbavatura.Il loro logo recita donne di Stile.Complimenti
Solo un assaggio di questo meraviglioso tour, racconterò altre realtà cooperative più nel dettaglio.Mangiare sano è l'obbiettivo che ogni essere umano dovrebbe rincorrere.Con le cooperative e il progetto "QUI DA NOI" saremo facilitati a rincorrere questo obbiettivo.
Ringrazio la fratellanza delle mie amiche di Viaggio, Anastasia, Marica,Marisa, Rosa e Fransesca.

Share:

3 commenti

  1. Pasquale, mi tocca riscrivere la filippica perchè non mi aveva preso il commento :P
    Il tuo resoconto è bellissimo, ma hai scritto tutto quello che volevo dire io mannaggia, adesso io che scrivo?? ahahah Scherzi a parte è stata davvero una bellissima esperienza, e soprattutto ci si rincuora quando si scopre di non essere soli, ma di avere un sentire comune!
    Ancora grazie! a presto!

    RispondiElimina
  2. Mi rifaccio a quanto hai scritto " Mangiare sano è l'obiettivo che ogni essere umano dovrebbe rincorrere ".Giusto e mi indigno perchè sono 40 anni che insegno in una scuola a tempo pieno e porto avanti solitaria e inascoltata la mia battaglia: insegnare a mangiare ai bambini somministrando alimenti sani, certificati e a Km0. Ma gli interessi economici prevalgono sulla salute.Però non sia mai che mi arrendo.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  3. ho gli occhi e il cuore pieni di "buono"!
    bellissima esperienza Pasquale!
    Sandra

    RispondiElimina