Festa di San Flaviano a Santa Croce di Magliano

Ci sono feste patronali o popolari che generano uno spettacolo folcloristico indescrivibile e fuori dal tempo.Su questo tema ci potrebbe essere spazio per un nuovo segmento di turismo, appunto legato alle feste patronali.
Manifestazioni molto sentite da parte del popolo, tradizioni che vengono rievocate per far si che non vengano interrotte nemmeno dalla profonda crisi che stiamo vivendo.
Le feste patronali, sono legate ai Santi della Chiesa, la fede si incontra con le tradizioni e in queste occasioni si sente la presenza di Dio in tutta la comunità.
Dietro invito di un Missionario Oblato, siamo andati in gita per partecipare alla S.S. Messa e successiva processione in onore di San Flaviano Martire , Santa Filomena , Santa Maria Assunta a Santa Croce di Magliano in provincia di Campobasso.
Piccolo centro molisano , la cui economia si basa prevalentemente sull'agricoltura. Su questo territorio troviamo oggi la rievocazione di alcune qualità di grani, che erano stati abbandonati negli anni passati. La piccola comunità ha capito che la fonte primaria di ricchezza è proprio l'agricoltura. Sarà questa la ricetta per battere la crisi ????
All'arrivo a Santa Croce di Magliano, la nostra piccola comunità (circa 60 persone), e' stata accolta dal giovane sindaco del piccolo comune molisano, nella persona di D'Ambrosio Donato.
Finalmente un Sindaco giovane, classe "84" pieno di  idee e grinta; la rinascita parte proprio da loro ....
Vero........siamo stati sorpresi propria dalla bellissima accoglienza che il primo cittadino ha riservato alla nostra comunità, episodi come questi in Italia sono una rarità.L'accoglienza invece dovrebbe essere il motto di ogni società civile e di qualsiasi individuo che si professa cristiano. 
"L'accoglienza è una delle attuazioni dell'Amore, Amore che è la legge fondamentale del cristiano."
Dopo una breve descrizione del territorio e delle sue principali attività produttive, ci invitava a partecipare anche ad altre manifestazioni che vengono svolte durante l'anno a Santa Croce di Magliano.Qui ho pensato che questo tipo di manifestazioni può attirare davvero  tanta persone.
Ma passiamo alla festa in onore di San Flaviano Martire, che ogni anno il 22 Agosto riunisce tutte i santacrocesi residenti fuori città che approfittano delle ferie estive per ritornare nel proprio paese nativo. La manifestazione religiosa si e' svolta con la S.S. Messa alle ore 11:00 celebrata nella Chiesa di Sant'Antonio da Padova dove si conservano le reliquie del Santo che furono fatte trasferire a Santa Croce al tempo della Duchessa Marianna Lante, vedova Falconieri .La consegna della bolla risale al 9 luglio 1827 da parte della Curia Romana.Durante la S.S. Messa in una chiesa gremita veniva ricordato il giornalista James Foley, giustiziato dai miliziani dell' ISIS. Per il povero James Fole le preghiere erano l'unico conforto nel carcere libico, un martire della nostra epoca visto poi i retroscena che confermerebbero che il povero giornalista si sarebbe offerto come volontario. Questa triste storia porta inesorabilmente al ricordo del giovane Flaviano il martire caduto per la fede cristiana durante le persecuzioni a tempo dei Cesari.
Dopo la funzione religiosa, si e' svolta per le strade di Santa Croce la processione. Oltre la statua di San Flaviano, vengono portate per tradizione anche quella di Santa Filomena , che si festeggia il giorno prima e quella dell'Assunta, festa del 15 Agosto. Anni addietro ,oltre le citate statue, veniva portato in processione anche quella  di San Giacomo Apostolo.
Per le strade di Santa Croce: ogni piazza e incrocio era addobbata di fuochi d'artifici, pronti per essere accesi  al passaggio delle reliquie del Santo.Impressionante la quantità di fuochi d'artificio consumati.
Non ho pensato minimamente allo spreco perche' credo che le tradizioni e le devozioni, in questo mondo marcio di falsità e ipocrisia, vanno rafforzate ancora di più.

Alla fine del documento di un Manifesto redatto da Raffaele Capriglione recitava così : "L'ospitalità dei Santacrocesi è proverbiale per franchezza e lealtà, e si spera perciò un numeroso concorso di forestieri" 
Noi ci siamo !!!!!!!!!!!! 

Ore 14:00 circa è finita la processione e vi consiglio un bel ristorate Trattoria La Nostrana  in località Montelongo (CB)  a 8 km  chilometri da Santa Croce di Magliano.
Trattoria La Nostrana
Vico D'Ovidio n 6 - 86040 Montelongo (CB)
tel: 0874 838133 - cell: 320 0458250

Share:

0 commenti