Polpette di carne della nonna con crema alla Caprese

Le polpette erano considerate un piatto povero: venivano impastate con i resti della carne insieme ad altri ingredienti.Oggi invece grazie alla scelta degli ingredienti di qualità è diventato uno dei piatti più consumato in assoluto.
Non può mancare nella preparazione del sugo domenicale, a Napoli, Caserta e un po in tutta la campania la polpetta  ( a purpett ) è un mito che non può essere sfatato , prima fritte e poi immerse nella passata di pomodoro bollente home made.
Quando a giugno sono stato invitato allo show cooking di Riccione Golosa, con il tema hamburger d'autore, subito ho pensato alla polpetta della nonna accompagnata da una salsa fredda a base di mozzarella di bufala.
La tradizione vince sempre, infatti "a purpett ra nonna" è piaciuto tantissima da aggiudicarsi il primo premio.E' stato il mio primo showcooking e a parte il risultato finale mi sono divertito tantissimo, inoltre finalmente qualcuno ha potuto giudicare un piatto cucinato da me.Reputo invece i contest veri e propri concorsi fotografici dove spesso o sempre viene giudicato la bellezza del piatto e non la sostanza.Sono sicuro che se questa polpetta  partecipava a un contest la sua posizione sarebbe stata inversamente proporzionale allo show cooking.
Ingredienti Polpette 
400 g di macinato di vitello 
2 uova
1 spicchio d'aglio
180 g di pane raffermo (peso del pane ammorbidito e strizzato )
30 g di parmigiano 
Sale 
Pepe
100 g di mozzarella di bufala strizzata 
5 foglie di basilico
Crema Caprese 
270 g di pomodoro tondo rosso
Olio extra vergine di oliva 
6 foglie di basilico 
60 g latte della mozzarella di bufala 
origano 
sale 
Per friggere 
1 spicchio d'aglio 
Olio extra vergine di oliva 
Procedimento:
Per la Crema Caprese 
Tagliare la mozzarella di bufala prima a fette di circa 1/2 cm, poi a strisce, strizzarle con le mani facendo cadere il latte in un bicchiere.Sbucciare i pomodori,tagliarli a funghetto e poneteli in una ciotola.Condire con olio extra vergine di oliva, origano, basilico, sale e i 60 g del latticello della mozzarella di bufala;amalgamare il tutto.Far riposare in frigo per cicca un ora, trascorso il tempo,con un mini mixer frullare e riponendo il composto nel frigo fino all'utilizzo.
Per le polpette 
In una zuppiera mettere a bagno in acqua il pane raffermo e lasciatelo dentro per quindici minuti.Trascorso il tempo,separate la crosta dalla mollica e quest'ultima strizzatela prima con le mani e poi con l'aiuto di uno schiacciapatate in modo da eliminare tutta l'acqua.
In un altra zuppiera ponete la carne con il tuorlo d'uovo, il sale, il pepe, il basilico, l'aglio tagliato finemente e l'albume d'uovo sbattuto a parte; amalgamate il tutto.
Unire al composto il pane ridotto a piccole briciole (strofinare il pane tra le mani), il parmigiano e la mozzarella.Impastare con le mani finchè gli ingredienti risulteranno ben legati.
Con le mani leggermente umide prendere un po' di impasto per volta (circa 40 g ) e formare delle polpette che poi andremo a passare nel pangrattato.
In una padella a fuoco lento mettere l'olio extra vergine di oliva e lo spicchio d'aglio in camicia schiacciato; appena l'aglio inia a soffriggere, cuocete le polpette rigirandole bene da tutti i lati.Servite le polpette adagiandole su delle striscioline di mozzarella di bufala e crema caprese.Servite le polpette guarnendo ancora con del basilico tritato.

Share:

4 commenti

  1. che delizia, io le adoro le polpette

    RispondiElimina
  2. Le tue polpette mi ispirano assai Pasquale!! Le proverò :-) Buon fine settimana e complimenti per queste bontà

    RispondiElimina
  3. be, ma queste sono "signore polpette" con quella cremina fantastica poi... sei grande!

    RispondiElimina