Pizza ripiena salsiccia e friarielli

La rubrica dell'Italia nel piatto, per il mese di febbraio, propone le ricette della tradizione a base di verdure di stagione.  La verdura che identifica la campania in questo periodo è senza dubbio i friarielli, che dal momento della semina, fino alla raccolta, non hanno bisogno di nessun intervento sia da parte della chimica che dall'uomo. Dal momento della semina alla raccolta trascorrono, 30-60-90 giorni, in  base alla qualità utilizzata. Vari sono gli utilizzi in cucina, una delle più comuni è abbinarla con la salsiccia e magari farcirci un ripieno. Pizza "chiena" con salsiccia e friarielli.
Ingredienti:
300 g .Friarielli
300 g  Salsiccia
Olio extra Vergine di Oliva 
Aglio
Peperoncino 
Sale
Ingredienti:
235 g farina 00 W 260
85 g farina di semola 
230 ml di acqua
80 g di lievito madre gia' rinfrescato 
2 cucchiaini di olio extra vergine di oliva
9,5 g di sale
Procedimento:
Ho pulito e messi in acqua bollente  per 2 minuti i broccoli di rapa. In una padella con olio extra vergine di oliva ho fatto cuocere lentamente l'aglio senza farlo imbiondire insieme al peperoncino. Ho unito i  friarielli  e la salsiccia  facendo cuocere il tutto a fiamma dolce. Ho aggiustato aggiustando si sale e ho coperto con un coperchio. Dopo circa 10 minuti ho tolto la salsiccia e ho continuato per altri cinque minuti  la cottura a fuoco vivace e senza coperchio. Ho lasciato raffreddare la salsiccia e i friarielli prima di metterli nel ripieno.
La pasta 

Dopo aver rinnovato il lievito madre, troverete info in questo post,  su un piano di lavoro ho mischiato le farine e l'ho predisposte a fontana.Al centro ho fatto un incavo con il pugno,in quell'incavo ho sciolto il lievito madre  con acqua tiepida  e ho aggiunto l'olio extra vergine di oliva.Ho diviso l'acqua in due recipienti dove in uno ho sciolto il sale , l'altro e' servito a sciogliere il lievito e impastare parte della pasta.Ho mescolato il tutto per bene fino a che lentamente non viene assorbita tutta la farina e per ultimo ho aggiunto l'acqua contenente sale.A questo punto ho  incominciato ad impastare energicamente facendo in modo che l'impasto rimanesse ben incordato.Lavorare la pasta finchè non si appiccica più alle mani .Ho lasciato riposare la pasta per 5 minuti, trascorso il tempo  ho ripreso ad impastare per altri 5-6 minuti, finchè la pasta non risulti liscia.Ho diviso la pasta in due panetti, una di 320 g circa che metterò sul fondo della tiella, e l'altro di 300 g circa che coprirà la tiella. Ho messo i panetti in un panno e separati li ho messi in un contenitore e  l'ho sigillata con la carta velina. Ho fatto riposare la pasta per 15 minuti e l'ho messa a maturare in frigo a 2-5°. L'impasto e' maturato per 36 ore.Trascorso il tempo, su una spianatoia ho messo abbondante farina e ho capovolto con delicatezza la pasta, alzando i bordi del panno.
Il panno di cotone mi ha aiutato a non far strappare la pasta e quindi a non far uscire fuori i gas di lievitazione.

Ho disteso il panetto con la pressione delle dita,in ambedue i lati girando la pasta su se stessa facendo attenzione a non bucarla..Quando ho ottenuto uno strato sottilissimo e  omogeneo e di misura piu o meno della teglia , ho disposto la pasta nel ruoto  ( 28 cm di diametro)  che ho oleato con olio extra vergine di oliva .Ho farcito la pizza con friarielli e salsiccia.
Ho ricoperte con l'altra pasta pasta (300 g ), ho chiuso i bordi e ho unto la superficie per con l'olio extra vergine di oliva punzecchiandola la stessa con la forchetta.
Ho lasciato riposare la pizza  per un 'ora e l'ho infornata  per 30-35 minuti,  a 220° e comunque finche' la superficie non risulta dorata.
Con questa ricetta partecipo alla raccolta del mese di febbraio della rubrica dell'Italia nel Piatto. 

Share:

1 commenti

  1. Mi piace un sacco, molto invitante la tua ricetta, grazie per averla condivisa

    RispondiElimina