Pasta e cavolfiore light

Il cavolfiore è noto per l'odore sgradevole che diffonde durante la cottura, dovuta alla presenza di composti di zolfo. A parte questo piccolo inconveniente il cavolfiore è fra gli ortaggi più gustosi e salutari, infatti è ricco di sostanze nutritive e vitamine.
Questa versione, light, non prevede nemmeno il soffritto: l'olio extra vergine di oliva viene aggiunto alla fine, arricchendo il piatto con profumi e sapori ben decifrati. Un piatto salutare e saporito... dietisti, buongustai, vegani e vegetariani provate per credere... 
Ingredienti:
400 g di Vermicelli (cottura 14 min)
700 g di cavolfiori
6 pomodorini
olio extra vergine di oliva 
parmigiano 100 g 
pepe
sale
Procedimento:
Pulite i cavolfiori e riduceteli a pezzi piccoli (sgranellandoli con le mani). Spezzate i vermicelli ad una lunghezza di 3-4 cm. 
In una pentola abbastanza capiente versate 1.5 litri di acqua con un cucchiaio raso di sale; appena inizia a bollire versate i cavolfiori che farete cuocere per cinque-sette minuti. Trascorso questo tempo aggiungete i pomodorini freschi tagliati a metà e i vermicelli spezzati. Durante la cottura fate attenzione che l'acqua superi sempre di poco la pasta, se l'acqua scende sotto il livello della pasta aggiungetene altra (bollente). 
Quattro cinque minuti prima del termine di cottura, spegnete la fiamma, coprite con un coperchio e lasciate  riposare per circa  sette minuti. In questo tempo di riposo, anche se la fiamma è spenta, la pasta continua a cuocere e ad assorbire acqua e condimento. Trascorso il tempo aggiungete pepe, parmigiano e olio extra vergine di oliva a crudo (quello buono). Mescolate con un cucchiaio di legno per amalgamare bene tutti gli ingredienti.
Impiattate e servite senza aggiungere nient'altro.   

Share:

1 commenti