Paccheri alla canapa con zucchine e datterino giallo.

La canapa fa il suo ritorno sul mercato, trovando il suo impiego nei vari e molteplici settori produttivi, conquistando anche quello del food con i suoi derivati.  Per noi campani  è un ritorno, perchè nel secolo scorso Marcianise era conosciuto sui mercati italiani ed europei come uno dei miglior produttori di canapa: situato in un  vasto possedimento terriero ,era considerato una delle aree più fertili del pianeta. Negli anni 50-60 c'e' stata una conversione delle colture: si è passati dalla canapa al ricco tabacco che ancora oggi ,anche se in modo residuale, è ancora presente nelle nostre campagne.   
Oggi, grazie all'area Agro Aversano Atellano e all'associazione Fracta Sativa Unicanapa, c'e' un ritorno  a 360° al mondo canapa. Grazie a Nicola Migliaccio, agronomo e produttore di canapa, ho avuto la possibilità di degustare i suoi "paccheri alla Canapa". 
Questa pasta dal sapore deciso, con solo 8% di farina di canapa ,a mio modesto parere va condita in modo semplice e vegetariano, casomai sfruttando in questo periodo  ingredienti provenienti dall'orto di casa: zucchine, pomodorini gialli, basilico.  
Ingredienti:
250 g paccheri alla canapa
3 zucchine tonde
6 pomodorini gialli
basilico
olio extra vergine di oliva
sale 
pepe
Procedimento:
In una padella versate l'olio extra vergine di oliva e uno scalogno tagliato finemente, fate soffriggere a fuoco lento; poi aggiungere le zucchine tagliate a dadini e il pomodorino giallo, fateli cuocere 10-15 con un coperchio non chiuso ermeticamente; aggiustate di sale. Lessate i paccheri alla canapa in abbondante acqua salata, scolateli al dente e saltatela nelle preparato con le zucchine. Fate riposare i paccheri alla canapa per circa 2 minuti, impiattate e guarnite con basilico pepe e parmigiano. 
La Pasta alla Canapa contiene un alto valore nutritivo, ricca di fibre e proteineLa farina di semi di canapa è ottenuta dalla macinatura dei semi della pianta Cannabis sativa.
I semi vengono pressati in un torchio, poi macinati e ridotti in polvere all’interno di un mulino, dando vita ad una farina morbida nota anche semplicemente come farina di canapa. La farina di Canapa contiene tutti gli 8 amminoacidi essenziali, inclusi metionina e cisteina che normalmente sono scarsamente rappresentati in altre proteine di origine vegetale. Il 65% delle proteine della canapa è rappresentato dalla edestina, una proteina che si digerisce facilmente, mentre sono completamente assenti la gliadina e la glutenina, ovvero il glutine. 


Share:

1 commenti