Vermicelli al Pesto di Friarielli

Dopo le Poesie di Franco oggi ci riposiamo un po' con questo piatto inedito e nato per caso cosi' come', il carissimo Franco compatibilmente con i suoi impegni mi dona ogni tanto un po di verdura di giardino, in questo caso i friarielli che da noi chiamiamo "E ruocl e Rap"
Dalle mie zone siamo pieni zeppi di questa verdura fantastica e dal sapore inconfondibile, io la considero un po come le patate, piace a tutti.
Noi  questa verdura la facciamo in vari modi, la morte sue e' con la salsiccia, ma attenzione con la salsiccia di maiale home made, mbastocchio con i fagioli, pizza , pasta , insomma lo usiamo un po dappertutto.....
I Friarielli non sono le cime di rapa no assolutamente sono i friarielli e BASTA!!!!!!!!!
Ingredienti:
300gr Vermicelli Pipe de Oro 
Friarielli 300-400gr circa
Olio Extravergine di Oliva
1 Cucchiaio di Olio di Alici Home Made
Parmigiano Reggiano
6 Noci 
Aglio 
Peperoncino 
1/2 Alice
1 Pomodorino
Sale Gemma di Sale

Procedimento:
In una pentola di Alluminio far soffriggere a fuoco lentissimo l'olio, l'aglio, il peperoncino e il cucchiaio di olio di alici home made, esso si presenta bianco come in foto perchè  il vasetto di alici e' tenuto in frigo.
Appena inizia a rosolare, aggiungere i friarielli e fare cuocere per 10 minuti a fuoco basso e coperti.
Spegnere e frullare in un mixer con l'aggiunta delle noci e se necessita di un po di acqua per la cottura della pasta, riversare il tutto in padella aggiungendo poi   del Buon Parmigiano Reggiano.
Cuocere i Vermicelli in abbondante acqua salata, scolarli e saltarli nel Pesto di friarielli, impiattare decorandolo con 1/2 alice e un pomodorino tagliato a rosa.
Buon Appetito. 

Share:

39 commenti

  1. Buongiorno Pasquale
    e buon Venerdì!!!!Ma sai che fino a poco tempo fa non sapevo cosa fossero i friarelli....
    poi l'ho provati ed è stato amore al primo assaggio!!!!!!!! e questa ricetta è divina!!!!!!!!
    BRAVISSIMO come sempre!!!!!!Ciao

    RispondiElimina
  2. ciao Pasquale
    devo assolutamente provare questa ricetta....ne sento il profumo quasi!
    buonissimi i friarielli ma qui non ci sono e quindi mi perdonerai se userò le cime di rapa, ma preferirò quelle piccine con piccole infiorescenze che le faranno somigliare alla varietà partenopea! *_^
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Anna, mi intrometto per precisare una deviazione creatasi nel tempo a proposito delle rape. In concetto "friarielli" non appartiene alla nostra cultura contadina e del territorio, ma è di provenienza napoletana ove si usa molto utilizzare "i broccoli di rapa o cime di rapa" friggendoli, onde per cui "friarielli". Indubbiamente di ottimo sapore, ma a causa del tanto olio utilizzato, sono anche un pò pesantucci. Chiedi al..... fegato. Anche in questo territorio per comodità dialettica si è stati portati ad usarlo in pianta stabile, ma erroneamente. Tu stai facendo bene ad utilizzare le cime di rapa, quindi, perchè i friarielli non li troverai mai! Scusa la curiosità, ma da dove commenti? Un caro saluto.

      Elimina
  3. Siamo mattutini oggi???!!!!
    Interpretazione e presentazione meravigliose!
    Sai che anche io lo faccio molto spesso questo piatto?Però con delle varianti:mi piace molto abbinarci qualche oliva di Gaeta e una montagna di pecorino grattugiato.Oltre che buono é anche l'unico modo per far mangiare i nostri cari friarielli ai bambini.Qualche volta ci ho fatto anche il ripieno dei ravioli insieme al mio amato provolone del Monaco.
    I friarielli sono molto versatili,con la fantasia e i giusti abbinamenti ci si può davvero sbizzarire. Buoni sempre e comunque,mi fanno impazzire semplicemente con aglio e olio.A presto...Ciao...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Antonietta, stavo facendo una pausa a lavoro!!!!
      Il provolone del monaco mi intriga parecchio, devi postare una crema di quel provolone per metterla sotto la calamarata ripiena di alici.
      A presto

      Elimina
  4. Ciao Pasquale,Anch'io li uso spesso, ci piacciono molto,proverò anche la tua versione,non li ho mai preparati con il pesce ma mi fido..A presto

    RispondiElimina
  5. Non conosco i friarelli, ma il tuo pesto deve essere buonissimo!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la cara Arianna. Leggi cortesemente la risposta data ad Anna, più su. Il pesto, lo ottieni con l'utilizzo del mixer ad immersione, e poi procedi al condimento tramite mantecazione.

      Elimina
  6. Ciao Pasquale, da noi per trovare i friarielli ci vuole il can da penna... cime di rapa quante ne vuoi ma friarielli niente!
    Mi fai venire voglia di mangiare con questi spaghetti.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sandra, se vuoi ti mando i semi, vediamo se in Toscana hanno il coraggio di uscire fuori.
      A presto

      Elimina
  7. questo è un altro bel piatto di tradizione partenopea rivisitato che esprime bontà ad ogni boccone..... bellissa anche la foto....BRAVO, UN ABBRACCIO......

    RispondiElimina
  8. cremoso come piace a me.. complimenti e buon w.e.

    RispondiElimina
  9. Ciao Pasquale!!!!ma che mi fai vedere!!!!!è una delizia assoluta!!!!!Ah, e come si fa a spiegare ad un non partenopeo cosa sono i friarielli!!!bell'impresa!Io ho preparato un pasticcio di friarielli e patate che ho dovuto necessariamente definire cime di rapa (con un tra parentesi:friarielli!!). D'altronde la famiglia di appartenenza è quella ma il sapore....è tutta un'altra cosa!!!!!!!!!COMPLIMENTIIIII Pasquale anche per l'originalità di questo piatto!!!!è a dir poco meraviglioso come ci hai abituati tu!!!!Buon weekend a te e alla tua famiglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tuoi commenti Yrma sono sempre completi Grazie

      Elimina
  10. Ciao Pasquale, complimenti per la ricetta, è davvero appetitosa! Sono napoletano ma vivo a Roma da molti anni, ma stasera viene a trovarmi mia madre, e porterà i friarielli... ora so come utilizzarli! A presto, Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luca, anch'io salgo spesso a Roma perchè vi abita una mia figliola. Lì le cime di rapa (friarielli) sono reperibilissimi, anche se.....Fa bene la mamma a portarteli, perchè sono pieni del cuore del nostro sud.

      Elimina
    2. Ciao Luca anche io lavoro a Roma , Grazie e a Presto .

      Elimina
  11. io ho mangiato i friarielli solo con la salsiccia, questo pesto mi ispira molto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salsiccia e Friarielli e un piatto unico e inimitabile.
      Grazie Chicca

      Elimina
  12. Li ho mangiati in ogni modo, ma pestati non liho mai provati.....c'è sempre una prima volta. Buon week end!

    RispondiElimina
  13. Ciao cara!
    Una ricetta sana e gustosa, piastra fine, complimenti!
    Buon fine settimana
    baci

    RispondiElimina
  14. Ma lo sai che mia mamma era costretta a prepararlo così perchè a me fino a qualche tempo fa non piacevano i broccoli??? :) che mi hai fatto venire in mente! :) A pensare che adesso li amo! :) Buon week end!

    RispondiElimina
  15. Questo si che è un piatto con tutti i sentimenti.....ciao Pasquale, questa ricetta la voglio provare al più presto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato Franco che fra poco vanno in letargo.
      A presto

      Elimina
  16. questa non me la potevo perdere... grazie per avermi fatto rivivere un pò di napoletanità :*

    RispondiElimina
  17. Si presentano beissimo li cucinerò sicuramente ALFREDO

    RispondiElimina
  18. La cognizione di causa, che mi porta spesso in queste campagne, scenario delle mie origini che non rinnego mai, mi induce aa invitarvi a farvi scorta delle cime di rapa, finchè si è in tempo! Le calurie che stiamo vivendo, ahime!, come diceva anche Pasquale in precedenza, portano all'inflorescenza tale verdura fino a diventare incommestibile, introvabile e cara. Insomma acquistatene o raccoglietela da voi finchè è nella sua stagionale naturalezza e congelatevela solo dopo averla appena sbollentata e sgocciolata. Diffidate di quella proposta fuori stagione....insomma ogni cosa va consumata a tempo debito! Buon gusto a tutti!

    RispondiElimina
  19. maronna santa,pasquà! ma sono uno spettacolo!!!!!!
    buon weekend
    spery!

    RispondiElimina
  20. Stupendo il tuo pesto! Davvero intenso e attraente (si potrà dire di un pesto?? ahha) il colore. MI hai fatto venire una voglia matta di pesto! :)

    RispondiElimina