Strudel salato (strucolo) con polpo e patate novelle, accompagnato dal sugo alla marinara

Secondo appuntamento per me all'MTC, ho promesso di non mancare agli appuntamenti e naturalmente cercherò di essere fedelissimo, e se in qualche occasione mancherò, facile capire che non sono riuscito ad eseguire il piatto.Infatti trovo ancora enormi difficoltà ad eseguire dolci e piccola pasticceria.Il tema di questo mese ha dato la possibilità di scegliere dolce o salato, riguardante lo strudel.
La scelta senza nemmeno pensarci e' caduta sul salato, e in effetti il nome del blog indica proprio l'impronta del salato.L'essenza del Mediterraneo e' il sale, sì quello che dà sapore a tutto, ai piatti, alla vita ,all'uomo, alla terra.Per questo strucolo salato andiamo a prendere le info della sfida nel blog vincitrice del mese scorso, la lasagna pazza di Mari.
Fare uno strucolo o strudel salato di pesce per questa sfida , trovando gli equilibri giusti e senza strafare, perche' in cucina strafare mescolando tanti ingredienti porta solo al disgusto.
Polpo e patate, un classico accompagnato da un sugo alla marinara semplice che da il giusto senso di freschezza la palato.
Sono gli ingredienti che fanno i grandi piatti, il polpo vivo poverino ha viaggiato con me in treno da Formia a Caserta.Lavorando a Roma spesso mi fermo a Formia dove mi piace fare lunghe passeggiate sul porto e naturalmente fare visita ai pescatori appena rientrati dalla pesca.In una piccola piazza le moglie dei pescatori vendono il pescato dei i loro mariti. Uno spettacolo perche' i pesci vengono messi in grosse bacinelle dovo il consumatore vede effettivamente la freschezza del prodotto e i prezzi sono davvero convenienti.In una grossa bacinella ho visto 4 polpi vivi e ne ho acquistato uno.Non vi dico il viaggio di ritorno da Formia, io e il polpo che sbraitava  e tentava a tutti i costi di uscire dalla fodera di 4 buste......
 Ingredienti:
per la pasta
150 g di farina 0
65 ml di acqua
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
1 pizzico di sale
per il ripieno
300 g polpo
10 patate novelle
Olio extra vergine di Oliva
Sale
pepe
Prezzemolo
per la salsa
200 g di pomodoro del piennolo
olio extra vergine di oliva
aglio rosso
sale
Sul un piano di lavoro ho predisposto la farina setacciata  a fontana,al centro ho fatto un incavo con il pugno,in quell'incavo ho aggiunto  l'olio, il sale e ho versato l'acqua abbastanza calda mescolando, finche' la farina assorbe tutta l'acqua. Rispetto alla ricetta della Mari ho aggiunto un poco di acqua in piu' perche' la farina manitoba ad alto valore proteico tende ad assorbire una quantità di acqua maggiore.Ho impastare con le mani ,fino ad ottenere un impasto morbido e  quasi appiccicoso. A questo punto ho messo l'impasto  a riposare, coperto da una zuppiera capovolta , per circa mezz’ora. Ho disposto sulla spianatoia un panno di lino (lavato con acqua calda) dove ho messo la sfoglia tirata con il mattarello.In precedenza ho preparato gli ingredienti per il ripieno. Ho lavato il polpo che ho sfibrato per congelamento, l'ho spiegato in questo post,  ho portato a bollore poca acqua dove il polpo ha bollito per circa 55 minuti. L'ho lasciato raffreddare e tagliato poi a dadini.Ho sbollentato per 5 minuti le patate novelle, le ho tagliate a dadini e le ho fatte saltare in padella con poco olio extra vergine di oliva per circa 5-6 minuti .A fine cottura ho aggiunto il pepe e il polpo tagliato in precedenza , protraendo la cottura per altri 2 minuti. Per il sugo di completamento a questo strudel di pesce ho fatto un semplice sugo alla marinara .Sapevate che il sugo alla marinara è senza pesce ?????In una pentola di alluminio ho fatto soffriggere l'aglio, vi ho unito i pomodori del piennolo il sale ed ho lasciato cuocere senza aggiungere altri liquidi e a fuoco lento, a fine cottura ho aggiunto abbondante prezzemolo.
Ho spinato il ripieno di patate novelle e polpo sulla sfoglia  formando un rotolo che ho avvolto con il tovagliolo senza lasciare vuoti  e l'ho sigillato con lo spago da cucina ai due lembi esterni  e due nella parte centrale del rotolo.
In una pentola abbastanza capiente ho messo l'acqua di cottura del polpo dove ho cotto lo strudel salato di polpo e patate novelle avvolto nel tovagliolo facendo attenzione che non toccasse troppo il fondo della pentola. Ho fatto cuocere  bollendo per 30-35 minuti, quindi ho tolto  lo strudel  dall' acqua e ho tolto il tovagliolo. 
Ho tagliato  lo strudel a fette piuttosto spesse e ho servito con il sugo alla marinara.
Accompagnato naturalmente da un buon bicchiere di vino bianco Pallagrello.
Con questa ricetta partecipo alla 36esima sfida dell'MTC!

Share:

14 commenti

  1. "Sono gli ingredienti che fanno i grandi piatti", ti do pienamente ragione, e il tuo piatto lo dimostra.
    Uno strucolo col polpo!! Tu sei geniale!!! E questa te la copio subito!

    Ora sto cercando di togliermi dalla menta una scena: tu che combatti col polpo vivo sul treno. Una scena da film insomma. E rido come una scema!! :P

    RispondiElimina
  2. Mamma mia, polipo e patate sono i miei ingredienti preferiti e questa tua ricetta è senz'ombra di dubbio perfetta!
    Un abbraccio..Claudia
    http://www.lacucinadistagione.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Un piatto molto molto gustoso preparato con pochi ingredienti.
    Hai avuto un'ottima idea ne racchiudere dentro un rotolo quel gustoso ripieno do polipo e patate.
    A presto

    RispondiElimina
  4. Ciao, mi piace molto il tuo blog e mi farebbe piacere se passassi da me!! =)
    Se per te va bene questo è il mio http://golosedelizie.blogspot.it/ ti aspetto... ^_^

    RispondiElimina
  5. Grande idea, polpo con patate nello strucolo, i sapori li conosciamo, si abbinano eccome e sono proprio quelli del mediterraneo... il sugo alla marinara è ideale, accompagna senza sovrastare e dà colore ...complimenti!

    RispondiElimina
  6. Tu non puoi immaginare la bava!!!! io amo il polpo (non i poliponi, eh???:D) QUESTA RICETTA E' GENIALE! La tua maestria a stendere la pasta strudel..la dice lunga sulla tua bravura!!!!un abraccio!!!!

    RispondiElimina
  7. bella questa!!!
    polpo e patate nello strucolo!!
    mi piace!

    RispondiElimina
  8. Eccomi finalmente qui con calma a leggere il tuo post.
    Devo dire che condivido pienamente la tua scelta per la versione salata, una scelta che rispecchia le tue abilità e la tua passione per le cose che sanno di casa. E in effetti questo piatto mi ha fatto subito pensare al natale, all'insalata di polpo e al sugo ai polipetti(anche se lo hai usato quel tentacolo solo come decorazione) per condire gli spaghetti.Mi piace la tua scelta di cuocere lo strucolo nell'acqua di cottura del polpo, che sicuramente gli ha regalato una marcia in più come sapore.

    RispondiElimina
  9. Caro Pasquale, so che è la tua seconda partecipazione e quindi innanzitutto ti voglio dare il benvenuto all'mtchallenge e qualcosa mi dice che da te ne vedremo delle belle :) Anzi, per dir la verità già le stiamo vedendo... La tua interpretazione dello strudel salato è eccezionale e molto originale. Poche persone, nonostante le tantissime ricette pervenute, hanno osato con il pesce e quindi mi fa piacere che tu lo abbia fatto, considera tra l'altro che tra le varie ricette che avevo pensato di proporre, prima di optare per lo strudel, c'erano anche piatti a base di pesce, alimento che io adoro e che è in assoluto uno dei miei preferiti. La scena del tuo viaggio in treno con il polpo che cerca di uscire dalla busta è molto divertente. Il polpo io lo amo da impazzire, mio marito d'estate ne pesca a chili in apnea e ci facciamo grosse scorpacciate. Tu non lo potevi sapere ma uno dei modi in cui mi piace consumarlo è proprio in insalata con le patate :) quindi la tua scelta è stata azzeccatissima :)
    Bellissima ricetta, polpo cotto alla perfezione, bella l'idea di saltare le patate in padella a parte e di cuocere lo strucolo nell'acqua di cottura del polpo. Ottima anche la salsa che hai scelto per l'accomnpagnamento. Bravissimo e grazie per la tua partecipazione!
    Mari

    RispondiElimina
  10. Originale, decisamente originale ed eccellente questa tua scelta! Pasquale, sono davvero colpita dall'utilizzo del polpo con patate, un piatto super classico che adoro, per la preparazione di uno strudel salato! Anche la salsa di accompagnamento si sposa perfettamente.... Insomma GRANDE!!

    RispondiElimina
  11. No vabbè, ma questa ricetta è geniale!!! Pasquale sei bravissimoooo!!! Pochi ingredienti messi insieme per un piatto, secondo il mio modesto parere, straunico! mo' però mi piacerebbe assaggiarlo ;-)
    Bravooooo....un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina