Scialatielli con Farina di ceci e rosmarino, con seppie e pomodorini.

Con questa ricetta finalmente riesco a partecipare al  contest  dedicato alla farina di ceci.Una ricetta indetita?
Il mio primo pensiero e' andato alla realizzazione  di una pasta con questo tipo di farina, cercando di non stravolgere o andarne a modificarne gli equilibri di odori e di gusto.
Ho deciso allora  di fare gli Scialatielli alla farina di ceci aromatizzati al rosmarino, conditi con un sugo semplice di seppia fresca e pomodorini.La ricetta originale  degli Scialatielli dallo chef amalfitano Enrico Cosentino, il quale, alla fine degli anni ’60 preparò l’impasto con farina, latte, pecorino, uovo, basilico, sale e pepe di mulinello e stata modificata solo nella sostituzione della farina di ceci e nel rosmarino invece del basilico. 
Ingredienti:
Scialatielli
Seppia 400gr.
15 Pomodorini 
Pepe
Rosmarino 
Prezzemolo
Aglio
Olio Extra Vergine di Oliva Dante
Ingredienti (Scialatielli)
Latte q.b.
2 Albumi  di Uovo
Pecorino Grattugiato
Rosmarino
Procediemento:
Dodici ore prima dell'impasto di questi scialatielli ho infuso  il rosmarino nell'albume d'uovo. In una ciotola mescolare le farine col sale,aggiungere l'albume d''uovo sbattuto e latte e con la forchetta iniziare ad impastare, trasferendo il composto sulla spianatoia quando gli ingredienti si sono quasi tutti amalgamati. Dare una breve menata e poi lasciare riposare per un ora a temperatura ambiente coprendo l'impasto in modo che non si secca la pasta.                                                                            
Stendere la pasta con il mattarello, non sono ammesse macchinette varie , il tutto va fatto a mano............
Sul taglio dello di questo Scialatiello, mi sono aiutato con un tritaprezzemolo a rullo, in modo che gli scialatielli sono venuti tutti della stessa forma.
Un condimento semplice di seppia tagliata fine e pomodorino fresco, sfruttando il taglio fine e' stato possibile, limitare la cottura di tutto il composto.
Nella padella e' stato fatto rosolare il trito di prezzemolo e aglio a fuoco lento, poi ho aggiunto da un lato i pomodorini e dall'altro la seppia, non ho aggiunto nessun liquido per accompagnare la cottura.
Tutto a fuoco lento per 10 minuti.
Cotti gli Scialatielli di ceci per 10 minuti in abbondante acqua salata l'ho conditi con questo sugo semplice e profumato.
Ah dimenticavo, durante la cottura degli scialatielli nell'acqua salata ho messo un rametto di rosmarino, non vi dico il profumo delicato  che si e' sprigionato in tutta la casa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Buon Appetito

Share:

28 commenti

  1. complimenti!! un primo piatto eccezzionale davvero..da ristorante!!

    RispondiElimina
  2. Buonissimo, mi hai fatto tornare la fame, hanno un aspetto trooooppo invitante, ciao

    RispondiElimina
  3. E caro Pasquale..ho appena finito di pranzare ma....che te lo dico a fare!!!!Un piatto di questi deliziosi scalatielli me lo papperei subito!!!!Che idea geniale mettere la farina di ceci all'interno!E poi il matrimonio d'amore con il rosmarino è un classico per me irrinunciabile!!!Immagino il profumo con quelle seppioline..Insomma una sinfonia a cui come una sirena in mezzo al mare..non so resistere;-) Un bacio e buona Domenica a te e alla tua famiglia!

    RispondiElimina
  4. urca! da palermitana, per me dire farina di ceci è dire PANELLE, ma con questa pasta meravigliosa tu mi apri un mondo!!! ricetta da competizione... fai bene a partecipare al contest!
    ^_^
    roberta

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia Pasquale, bisogna proprio che prendo la tua ricetta e provo a fare gli scialatielli, non sembrano così complicati. Il sughetto poi è formidabile, davvero un piatto da grande domenica! Buona settimana un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Che splendido piatto hai realizzato Pasquale...il sugo.... la pasta.... tutto perfetto e ben amalgamato!!!!!!!In bocca al lupo per il contest
    e COMPLIMENTI!!!!!!!!!!!!!
    Buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  7. Mi avevi già accennato questa ricetta ma non avevo immaginato minimamente la bontà e la bellezza che ne scaturisse dalle foto e dalla lettura del post.
    Guerino ti definisce il re dei primi e io non posso fare altro che confermare, anzi visto che qualcosa ho già avuto la fortuna di assaggiare, posso egregiamente gridarlo ai quattro venti.
    Ora non mi resta altro che aspettare quel fortunato momento in cui mi inviterai e io anche se avessi un milione di impegni in quel giorno,annullo tutto e vengo!
    Perché so la bontà regale che mi aspetta!!!

    RispondiElimina
  8. ciao Pasquale
    ...mi picchierei sulle mani!!!! qualche giorno fa , presa dalla frenesia di pulizia della dispensa, ho buttato un pacco di farina di ceci acquistata quest'inverno e mai usata perchè a corto di idee e invece eccoti qui con questa deliziosa preparazione!!!
    complimenti davvero! a presto

    RispondiElimina
  9. Pasquale...i tuoi piatti sono sempre eccezionali!!! se non avessi mano e braccio fuori uso mi metterei subito all'opera per provare questa delizia!! ma ahimè...mi tocca aspettare ancora un poco!!! :-) Buona giornata...e a presto!

    RispondiElimina
  10. Evviva la fantasia! in cucina non deve mai mancare per inserire un "qualcosa" nella tradizione.

    RispondiElimina
  11. Porca misericccia, miseriaccia miseriaccia! Sono MERAVIGLIOSI!!!! Mi viene voglia di mangiarmeli subito!!

    RispondiElimina
  12. un ottimo piatto secondo me da premiare

    RispondiElimina
  13. inventare in cucina ed ottenere simili piatti è una soddisfzione grandissima..
    Grande ricetta Pasquale..i miei complimenti e un in bocca al lupo per il contest!!

    RispondiElimina
  14. che meraviglia, sto scoprendo delle doti che non conoscevo della farina di ceci, a presto

    RispondiElimina
  15. Che meraviglia!!!! Abitassimo vicini, sarei spesso tua ospite!!!
    Un abbraccio e a presto!!!!

    RispondiElimina
  16. Ciao Pasquale, se verrai a trovarmi prometto un piattone di focaccette! A presto

    RispondiElimina
  17. Ciao Pasquale, rischio di essere ripetitivo definendo le tue preparazioni semplicemente " meravigliose "! Se passi da me ho un piccolo pensiero per te!

    RispondiElimina
  18. Pasquale permettimi di dirti: UN CAPOLAVORO!!! non aggiungo altro, non ce n'è bisogno!!!

    RispondiElimina
  19. Delizioso questo piatto e molto estivo :-D

    RispondiElimina
  20. Ecco adesso un bel giro in costiera ci starebbe davvero bene....ottimi questi scialatielli!
    francesca

    RispondiElimina
  21. un gran bel primo piatto sia per la pasta che per il condimento in costiera bisogna mangiarlo....

    RispondiElimina
  22. Ciao Pasquale!!!!! Ritorno per augurarti buon pranzo e felice giornata!!!!
    Stretti abbracci!!!! :)

    RispondiElimina
  23. Ciao Pasquale, ci vorrebbe un catino della mia cheesecake per rinfrescarci veramente! Si potrebbe tentare.... a presto un abbraccio

    RispondiElimina
  24. Ciao Pasquale, non ho parole, è un piatto divino, ogni volta che passo da te mi sorprendi, ma la cosa peggiore è che mi fai venire una fame, che buoni. Beh che dire, a presto.

    RispondiElimina
  25. Mhm strepitosi questi scialatelli! Poi sapessi che voglia ho io di pasta con sugo di pesce, la bramo da troppo tempo manco fossi incinta!! Devo assolutamente rimediare. Seguendo la tua ricetta magari?? :)

    RispondiElimina
  26. Complimenti bellissimo blog e buonissime ricette, mi sono con piacere aggiunta ai tuoi sostenitori, se ti garba passa da me. Ti ho trovato grazie a Carla Emilia e ne sono molto felice!
    Grazieee e buon fine settimana
    ciaooo
    http://pentoleevecchimerletti.altervista.org

    RispondiElimina