Taccozzette alla Mela Annurca e Maiale Nero Casertano con pesto al Provolone del Monaco


Qui inizia l’incontro e il connubio tra la mela annurca e il maiale nero casertano, tema del convegno di Valle di Maddaloni, promosso dall’associazione Saperi e Sapori.Solitamente è nei secondi che si celebra questo matrimonio: arista con salsa alle mele o lonza con mele caramellate, almeno una volta nella vita li abbiamo preparati.Ma osare questo in un primo è stata una vera sfida: qualche scettico ha arricciato il naso, qualche invidioso ha cantato sconfitta anticipatamente, qualche superficiale ci ha persino preso in giro.Ma il gradimento che abbiamo riscontrato nei nostri 250 ospiti la dice lunga riguardo il successo della nostra ricetta, che abbiamo ideato istintivamente, dosando in maniera equilibrata i vari elementi con un risultato delicato e aromatico.
Ingredienti
500 g di Taccozzette di Gragnano
400 g di polpa macinata di maiale nero casertano
1 mela annurca
½ cucchiaino di semi di finocchietto
1 scalogno
1 bicchiere di vino bianco
10 foglie di basilico
50 g di Provolone del Monaco dop
Olio extra vergine d’oliva
sale
Preparazione
Condire la polpa macinata con finocchietto tritato e sale. In un tegame di rame soffriggere delicatamente lo scalogno nell’olio, aggiungere la mela tagliata a cubetti e rosolarla a fiamma sostenuta, aggiungere la carne e continuare a rosolare amalgamando continuamente con una spatola di legno; sfumare con il vino bianco e lasciar cuocere per 10 minuti.
In un mixer mettere il provolone a pezzetti, il basilico e l’olio e frullare per ottenere il pesto.In una pentola con acqua in ebollizione cuocere le taccozzette, scolarle 2 minuti prima del tempo indicato, mantecarle con il sugo di mele e carne, spegnere, aggiungere il pesto e continuare ad amalgamare.
Dargli il meritato riposo e impiattare. 

Share:

8 commenti

  1. ....Io non storcerei il naso:)
    non sarei scettica:)non prenderei in giro:)...
    assaggerei gustando a pieno un piatto così!!!
    Bravi ancora a tutti e tre.
    Saluti

    RispondiElimina
  2. Ciao Pasquale, un piatto ultra buono, ti confesso che invidio chi lo ha mangiato. Siete dei veri chef. Perchè hai cambiato la foto del profilo? Era così bella quella bimba che mangiava. Beh, di nuovo complimenti, e lascia che si roda chi è invidioso, io ci sarei stata volentieri, un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Spettacolareeeeeeeee!!Che connubio...direi un matrimonio d'amore!!!!(nche un po' trentino, va;))qui si usa molto mela con salumi (speck soprattutto ma anche tanti altri). Si, anche io come Nannina invidio molto chi ha degustato i vostri magnifici piatti!!
    PS Per la cronaca...quel provolone me lo farai sognare stanotte, sappilo!!!!!!:D Sei respondabile responsabile della mia insonnia!!!!1_:D
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  4. Un piatto meraviglioso, con ingredienti del territorio. Bravi!!!

    RispondiElimina
  5. Mi credi Pasquale se ti dico che ho ancora in bocca il gusto meraviglioso di questo piatto??.Carlo ne parla ancora....ecco, ora scateno l'invidia di tutti ;-)))

    Con affetto e stima... RITA

    RispondiElimina
  6. Ciao Pasquale,
    le tue ricette sono meravigliosi, un piatto meraviglioso
    perfetta combinazione di ingredienti, amo maiale e
    con la mela ...... hummmmm .... delizioso!

    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  7. Avrei voluto essere fra i graditi ospiti, sisisisisisisi!!!!!!!!!

    RispondiElimina