Festa dell'Uva Solopaca.Quando l'Uva diventa Arte.

In questi giorni, siamo stati , ovviamente tutta la famiglia, alla "Festa dell'uva di Solopaca" .
Solopaca e’ un paese della provincia di Benevento 4.000 abitanti circa e dista dal mio paese 40 km, sta al centro dell'area vitivinicola dei vini doc Solopaca, comprensorio di dodici comuni.
Una bellissima manifestazione  organizzata da un comitato composto dal:  Comune di Solopaca, Pro loco Solopaca , Cooperativa agricola "Cantina Sociale Solopaca" e dalla  Associazione Maestri Carraioli,
patrocinato dalla  Provincia di Benevento e la Regione Campania.
 La caratteristica di questa manifestazione è la "sfilata folcloristica dei carri allegorici dell'uva", artisticamente addobbati con milioni di chicchi d'uva bianca e nera, preceduta dal corteo storico  evocativo dei Ceva-Grimaldi.

L'origine della  festa  ha carattere religioso, nel  XVIII  la Confraternita  devota della Madonna Addolorata, organizzava in occasione della vendemmia  una raccolta di doni di generi agricoli in grossi cesti, trasportati su carri trainati da buoi fino alla centrale Piazza Vittoria, dov'erano venduti in asta pubblica a, il  ricavato  andava alle attività religiose della stessa confraternita.Apre la sfilata , la statua della Madonna Addolorata , fatta interamente con chicchi di uva nera. 

I tre loghi segli organizzatori addobbati con l'uva.
Logo Dell'associazione Maestri Carraioli .
Logo della Pro loco Solopaca
Logo della Cantina Sociale di Solopaca 
Il tema della sfilata dei  carri allegorici varia ogni anno, spaziando dalla attualità, alla fantasia, alla satira. Una giuria popolare, ed una tecnica, assegnano differenti premi ai carri vincitori. Quest'anno il protagonista assoluto è stato Mario Monti, seguito da Berlusconi con le Esco--------.



Questo bellissimo carro è' dedicato a Lucio Dalla.

Il 10 settembre 2005 l'amministrazione comunale di Solopaca ha inaugurato il Museo Eno-Gastronomico, progetto integrante la rete museale del territorio sannita istituita dalla Provincia di  Benevento, e parte delle Oasi del gusto sannite

Nella sede dello storico palazzo Cutillo di piazza Municipio, il Museo accoglie reperti della lavorazione contadina ed una biblioteca di gastronomia, ospita gallerie fotografiche e svolge consulenza nelle manifestazioni culturali collegate alla festa dell'uva.
Nel 2008 è articolato in tre filoni di ricerca coordinati da altrettanti docenti della  Università degli studi del Sannio:
Rapporto arte e produzione enogastronomica"
Evoluzione del falso alimentare
Rapporto alimentazione e salute
Tra i progetti del 2008 rientra la realizzazione della "Guida dell'enogastronomia sannita".
Una delle feste più belle ed organizzate che io abbia visto, erano presenti inoltre anche moltissimi produttori artigianali agricoli delle zone adiacenti , con prodotti di ottima qualità.
Da segnalare in agenda per l'edizione del 2013.

Share:

10 commenti

  1. Ciao Pasquale,
    quanti ricordi legati alle tradizioni, il solopaca mi fa ritornare bambino quando mio padre partiva da Afragola con i suoi amici per andare nelle cantine di Solopaca ad acquistare quel meraviglioso nettare.
    Ciao Guerino

    RispondiElimina
  2. un bellissimo festival,mi sarebbe piaciuto esserci:)

    RispondiElimina
  3. carina questa festa, Solopaca è anche il nome di un vino che a volte a casa beviamo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  4. Certo che le feste popolari organizzate così sono uno spettacolo meraviglioso! Bellissimi i disegni con l'uva, quanta pazienza per farli!!!!

    RispondiElimina
  5. Conosco Solopaca e so com'è generosa di uva e di vino!!!
    Una meravigliosa festa con delle sculture di uva bellissime.
    Tanti crti saluti

    RispondiElimina
  6. Ciao Pasquale,
    l'immagine della Madonna Addolorata è bello, mi encatanda
    con le immagini di tutte le belle di buon gusto, tutto
    molto ben organizzata.

    Abbracci

    RispondiElimina
  7. Avrei voluto esserci anche io!
    Peccato che non ho potuto.
    Il prossimo anno non mancherò

    RispondiElimina
  8. Concordo pienanente, festa bellissima da vedere assolutamente.Quest'anno x impegni lavorativi non ho potuto,e pensare che dista da me solo 4-5km :-( Meno male che ci sei tu Pasquale che ci fai rivivere queste grandi tradizioni!
    Un abbraccio......

    RispondiElimina
  9. Che cose incredibili riescono a fare con dei chicchi d'uva. Una bella manifestazione. Grazie per il reportage!
    Ciao
    ALice

    RispondiElimina