Croissant della cooperazione

......avevo promesso a quei ragazzi che appena avuta l'occasione avrei usato la marmellata di ciliege che con tanto amore e gioia mi hanno donato. Loro sono i ragazzi della cooperativa sociale Stalker di Eboli. E' una cooperativa sociale di tipo B (produzione/lavoro), con oltre il 50% di soci svantaggiati. Si chiama così dal nome di un film che parla di libertà, dal momento che Nicola ritiene sia fondante il principio della liberazione dalla malattia attraverso il lavoro. Il team della Stalker ha creato una linea produttiva di tipo pubblico ad interesse sociale per la trasformazione della frutta in confettura extra da distribuire in un circuito di solidarietà. Ecco perché in questa confettura c’è solo frutta fresca e succo di limone e tanto amore, non ci sono conservanti né addensanti, la produzione è artigianale ed il gusto integro della frutta è garantito. Grazie a questi accorgimenti i prodotti della cooperativa sociale danno pienamente l’idea della genuinità della frutta.
Auspicavo di usare la marmellata per una sfida dell'Mtchallange, subito accontentato da Luisa Jane Rusconi, dal blog Rise of the Sourdough Preacher vincitrice della sfida n° 49. Non mi sono mai cimentato in una ricetta di croissant perchè li ritenevo di difficile esecuzione, parto al concetto "sbagliato" che i dolci non li so fare,invece con Mtchallange , tutto è diventato facile. Ritengo come già detto in precedenza che l'Mtc è una valida scuola di cucina autodidatta, ma voglio aggiungere che è anche una cooperazione di persone .che facilitano l'esecuzione della ricetta sfida,  attraverso le mille spiegazioni del filo diretto e del blog dell'MTChallange
Ingredienti
Croissants
x circa 12 croissants
400 g Manitoba, W300
220 ml latte
40 g burro ammorbidito a temperatura ambiente
30 g zucchero
12 g lievito di birra 
9 g sale
4 g aceto di vino bianco
200 g di burro bavarese per la sfogliatura 
Procedimento:
In una ciotola sciogliete lo zucchero ed il sale con il latte e l’aceto. A parte setacciate la farina. Unite il burro e gli ingredienti liquidi a quelli secchi e per ultimo il lievito di birra sciolto in un cucchiai di acqua,  fino ad ottenere un impasto grezzo. Non lavorate eccessivamente l'impasto, quindi formate un quadrato e avvolgetelo in pellicola e fate riposare il panetto in frigo per 6 ore. Poco prima di tirare fuori l’impasto preparate il panetto di burro schiacciandolo tra due fogli di carta da forno e rimetterlo in frigo mentre stendete l’impasto.Trascorso il tempo, stendete l’impasto a circa 6 mm di spessore facendo in modo che sia largo poco più del panetto di burro e alto due volte l’altezza dello stesso. Mettete il burro su una metà e richiudetevi l’altro lembo sopra e procedete con la piega a tre. Avvolgete l’impasto in pellicola alimentare e fate riposare in frigorifero circa 1/2 ora. Stendete il rettangolo, avendo cura che la piega sia alla vostra destra, tirandolo ad una lunghezza corrispondente a tre volte il lato corto e fate nuovamente una piega a tre. Avvolgete in pellicola alimentare e fate riposare in frigorifero circa 1/2 ora. Ripetete la piega a tre e il riposo in frigo. (Se fa eccessivamente caldo fate riposare 15′ in frigo e 15′ in freezer). Fuori dal frigo dividete l’impasto in due e stendete le due porzioni ad una dimensione di 26 x 34 cm e uno spessore di circa 3-4 mm ciascuna su un piano di lavoro infarinato a sufficienza. Sbattete l’impasto sul piano di lavoro due volte, per favorire sfogliatura, dopodiché tagliate dei triangoli isosceli dalla base di circa 11 cm x 26 cm di lato: stirate leggermente la punta dei triangoli, praticate una piccola incisione in mezzo alla loro base e arrotolate con delicatezza i lembi senza premere né stringere troppo l’impasto.Se fate i croissant la sera per il mattino lasciateli lievitare sulla teglia per un’ora, coperti con pellicola alimentare, dopodiché metteteli in frigo per tutta la notte. La mattina tirate i croissants fuori dal frigorifero e lasciateli lievitare a temperatura ambiente almeno 3 ore: sono pronti quando tremano un po’ come un budino, quindi spennellateli con un tuorlo d’uovo sbattuto e filtrato.  

Preriscaldate il forno a 220° C e cuocete in modalità statica per circa 10′ dopodiché abbassate la temperatura a 200°C e cuocete ulteriori 10′ o finché ben doratiFuori dal forno fate raffreddare su una gratella. Ho farciti i croissant con la marmellata di ciliege della cooperativa Stalker.
Questa ricetta per me è un punto di partenza importante per migliorare praticamente il risultato finale, sicuramente i 40° sono stati un piccolo svantaggio per un principiante di croissant sfogliati.
Con questa ricetta partecipo alla sfida n° 50 dell Mtchallange


Share:

16 commenti

  1. ti sono venuti una meraviglia una sfoglia perfetta

    RispondiElimina
  2. I croissant ti sono venuti splendidi e perfetti e l'associare un senso di cooperazione all'MTC mi piace da impazzire...grazie PAsquale ...e complimenti anche all'impegno dei ragazzi della STALKER!!

    RispondiElimina
  3. Davvero bravo Pasquale! Non solo per l'ottima esecuzione, che comunque non sarebbe da tutti, ma per i valori e la coerenza che dimostri su questo blog! A questo dovrebbero servire i nostri siti a cooperare in modo intelligente, gioioso e amichevole imparando gli uni dagli altri. Poi sappiamo che purtroppo non sempre va così, ma tu non demordere! Avanti così! Sono solo orgogliosa di esserti amica! Bravo bravo davvero! E ora me lo prendo un croissant della cooperazione..
    Ti abbraccio a presto ;)


    RispondiElimina
  4. Davvero bravo Pasquale! Non solo per l'ottima esecuzione, che comunque non sarebbe da tutti, ma per i valori e la coerenza che dimostri su questo blog! A questo dovrebbero servire i nostri siti a cooperare in modo intelligente, gioioso e amichevole imparando gli uni dagli altri. Poi sappiamo che purtroppo non sempre va così, ma tu non demordere! Avanti così! Sono solo orgogliosa di esserti amica! Bravo bravo davvero! E ora me lo prendo un croissant della cooperazione..
    Ti abbraccio a presto ;)


    RispondiElimina
  5. praticamente niente burro! solo 40 grammi? è corretto? meravigliosi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo non avevo aggiunto negli ingredienti il burro per la sfogliatura. Ho corretto Grazie

      Elimina
  6. Dici bene, l'MTC è una scuola di cucina autodidatta in cui tutti sono professori e allievi. I tuoi croissant ti sono venuti benissimo ed anche la farcitura di marmellata di ciliegie della cooperativa di Eboli è degna di nota! A presto

    RispondiElimina
  7. da te non ci si poteva aspettare niente di meno... Bravissimo!

    RispondiElimina
  8. Eccolo il valore aggiunto, anzi no, il sapore aggiunto......quello della cooperazione, che porta lontano!!!

    RispondiElimina
  9. Che bello questo post.. ed effettivamente il senso di cooperazione che si trova all'MTC è difficile da trovare altrove!
    E bellissimi i tuoi croissant, con una confettura specialissima :)

    RispondiElimina
  10. Una sfoglia perfetta, complimenti.

    RispondiElimina
  11. Bravissimo Pasquale!
    Grazie per la tua ricetta, sicuramente i ragazzi della cooperativa saranno stati felici :)
    In bocca al lupo per la sfida :)

    RispondiElimina
  12. Stupendi e stupenda é l'iniziativa di quei ragazzi e il parallelo che hai teso con l'mtc. La collaborazione é vitale!! Bravo e grazie per questa bella comdivisione

    RispondiElimina
  13. te ogni volta che dici che i dolci non li sai fare mi fai morire dal ridere....guarda che sfogliatura.

    RispondiElimina
  14. tu mantieni sempre le promesse, anche quando si alzano le asticelledella difficoltà. Ma stavolta, hai mantenuto la più importante di tutte. E' un onore avere una persona del tuo profilo, in questo gioco. Grazie davvero!

    RispondiElimina