Bucatini all'Amatriciana

La cucina italiana ha un patrimonio unico al mondo, frutto di almeno due millenni di storia. Ogni piatto della nostra tradizione culinaria, si fonda su ingredienti tipici del territorio accompagnata da una preparazione semplice. L'amatriciana rispecchia appieno questo binomio vincente. Pasto di una cucina occasionale numerosissimi pastori di amatrice consumava durante la transumanza delle pecore. In queste lunghissime traversate era loro consuetudine portare nei loro zaini pezzi di pecorino, sacchetti di pepe nero, pasta essiccata guanciale e strutto. Nasce bianca, ma nel corso degli anni subisce una piccola rivisitazione, l'aggiunta del pomodoro.
Ingredienti:
400 Bucatini
170 Guanciale
240 Pomodoro san Marzano
un cucchiaio di strutto
pecorino
sale
Procedimento:
Tagliate a listarelle il guanciale e fatelo rosolare in una padella di ferro con un cucchiaio di sugna. Appena risulterà dorato e croccante versate il vino bianco e fatelo evaporare a fuoco vivace, quindi sgocciolatelo e mettetelo in un recipiente a parte. Nel grasso rimasto nella padella versate i pomodori San Marzano, salate e cuocere per 7-10 minuti. A cottura ultimata, versate il guanciale messo da parte nel sugo.Fate cuocere i bucatini in abbondante acqua salata, scolate la pasta al dente e saltatela nel sugo all'amatriciana. Fate riposare la pasta per circa 2 minuti. Impiattate e aggiungete il pecorino grattugiato.

Share:

1 commenti