Spaghetti Cacio & Pepe ..........e Noci

Aprirò uno Spazio delle ricette Povere e Tradizionali della nostra MITICA & INIMITABILE cucina Italiana, Naturalmente con qualche idea personale. 
Ci siamo mai chiesti perchè i piatti Poveri sono Ricchi di gusto???? Il motivo e' sempre lo stesso, la Semplicità ed i pochi ingredienti utilizzati. 
Il Cacio & Pepe rappresenta il piatto Regina delle tavole romane, anche se su questo punto non sono tanto convinto, esso nasce come piatto povero dei pastori che migravano da una zona all'altra e si portavano dietro provviste semplici da cucinare e che si mantenevano a lungo.Non credo che questo appartenga ai romani, stesso discorso va per l'Amatriciana. 
Queste specialità oggi sono diventate argomenti di discussioni cruente tra i sostenitori di questa, o di quella versione del piatto.
Il cacio e pepe, una delle ricette più semplici, più antiche, più evocative di sempre.
Facile ricordare lo scandalo che suscitò un video che ritraeva il cuoco della trattoria Felice a Testaccio mentre usava l’olio per mantecare i tonnarelli. 
A voi la polemica...............
Ingredienti:
200 gr Spaghetti
8 Cucchiai circa di Pecorino Romano D.O.P
Pepe macinato al momento
Noci a piacere.
Acqua di cottura 
Sale Pochissimo
Procedimento:
Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua bollente salata,intanto versare il pecorino il pepe e le noci sminuzzate in una ciotola ,nel momento che si sta scolando la pasta  aggiungere l' acqua di cottura della pasta e mescolare in modo che si formi una cremina.Saltare gli spaghetti in Padella a fuoco spento con la crema di pecorino e noci.
Fate attenzione al Vino si potrebbe subito finir la Bottiglia...........-:) Io Preferisco su questo piatto La Falanghina

Share:

6 commenti

  1. Noci e formaggio! Sposalizio perfetto!

    RispondiElimina
  2. Si Mimmo, comunque aspetteremo anche le Fave-:)

    RispondiElimina
  3. uno dei miei piatti preferiti, il tocco delle noci è azzeccatissimo.

    RispondiElimina
  4. Sarà povera ma è appunto ricca di gusto.
    Carino anche il tuo blog, grazie per la visita, ciao

    RispondiElimina
  5. A Pasquà,l'ho fatta domenica per dieci persone,da buon romano non ci ho messo le noci (che comunque ritengo una buona variante!!),pecorino marchigiano e stagionato a dovere misto con un po di quello romano (che da solo risulta troppo salato!!!),...che dire SE STANNO ANCORA A LECCA' ER PIATTO,..e metà della tavolata era composta da tuoi paesani campani!!
    Dopo tanto pecorino consumato a provare,finalmente sono riuscito a trovare la giusta "alchimia" gastronomica per questo piatto che d'impatto sembra semplice da realizzare ma che di fatto sai benissimo che non lo è

    RispondiElimina
  6. Bhe' buonaforchetta lo so lo so, sei un osso duro un buongustaio che ama i sapori.
    Perfezionista.

    RispondiElimina