Fettucce al Pesto Caronte...

Un altra settimana di passione,......... in settimana ci farà visita l'anticiclone Caronte (tanto per cambia'). Direi un nome simpatico questo Caronte soprannominato anche occhi di brace......
Ma sto Caronte fa davvero cosi' paura????????????
Per questo periodo Carontiano, ci consoliamo con queste Fettucce, condite con questo pesto freschezza a crudo.
Ingredienti:
Basilico
Noci
Mozzarella di Bufala Campana Dop
Olio Extra Vergine di Oliva
Sale
Procedimento
Ho iniziato a mettere nel mortaio il  basilico lavato in acqua fredda  e messo  ad asciugare su di un canovaccio senza stropicciarlo, poi ho aggiunto le noci e l'olio extra vergine di oliva.Ho incominciato a pestare fino a ridurre il tutto in una crema, aggiungendo il sale.

Certamente non e' il procedimento esatto del pesto , dove nel mortaio si pesta 
  prima lo  spicchio di Aglio insieme ai Pinoli e poi il resto, ma volevo solo sfogare la mia rabbia al pensiero di quel Caronte che ci avrebbe traghettati all'inferno in piena Estate.
 Appena ho finito di pestare il tutto e' arrivato il momento dei formaggi, ma a questo punto ho deciso di cambiare versione , invece di aggiungere parmigiano e pecorino, ho preso dei bocconcini di Bufala e l'ho frullati nella crema ottenuta in precedenza.
Ho cotto le fettucce in abbondante acqua salata, l'ho scolate e l'ho condite a crudo con questa crema a base di   Olio Dante che non a caso e' il narratore del personaggio di Caronte...............
Prossimamente sara' il turno del Pesto Beatrice e quello di San Bernardo..........

Share:

23 commenti

  1. il pesto fatto in casa è insuperabile e il tuo si vede che è ottimo

    RispondiElimina
  2. Di notte, stamane, visto che il sonno mi ha abbandonato da diversi giorni, ma c'è un motivo......,ho pensato di venirti a trovare e ho trovata, fresca, fresca, questa bontà. Pe' scuorno e per qualche altra cosa che ben conosci non me la sono messa a fare! Ma te l'ho rubata comunque questa ricetta che ti rende unico e fantastico! Semplicità e freschezza coniugate alla sovranità del nostro oro bianco. Grande Pasquale!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco, Pe' scuorno..... e le altre cose cosa sono? Sei meraviglioso!!! Allora, buonanotte???? Si, dai, buonanotte!!!!

      Elimina
  3. nella religione greca e romana Caronte era il traghettatore dell'Ade.Come psicopompo trasportava i nuovi morti da una riva all'altra del fiume Acheronte, ma solo se i cadaveri avevano ricevuto i rituali onori funebri o se disponevano di un obolo per pagare il viaggio, nel caso contrario erano destinati ad errare tra la nebbia in eterno sulla riva del fiume.Poche anime vive sono state trasportate dall'altra parte del fiume tra cui SAN PAOLO, è proprio il caso di far sapere: Caron, non ti crucciare:
    vuolsi così colà dove si puote
    ciò che si vuole, e più non dimandare".

    IL DIVINO VINCE SEMPRE PERCHE' HA IN SE L'AMORE
    CIAO PASQUALE

    RispondiElimina
  4. Va bene co' sti' discorsi su Caronte, anticiclone, Dante, Inferno e chiacchiere varie....però tutto ciò é incomparabile alla dolcezza e alla delicatezza di questo piatto che solo un'angelica ed eterea Beatrice ne potrebbe essere testimonial

    RispondiElimina
  5. Ma che meraviglia Pasquale
    approvo in pieno la sostituzione del parmigiano e pecorino con la bufala...come lei nessuna maiiiiiiiiiiiiiiiiii
    Splendida pasta e in attesa del seguito
    Buona giornata

    RispondiElimina
  6. caronte!! che nomi che si inventano, una consolazione stupenda con queste fetuccine!

    RispondiElimina
  7. Con questo ottimo pesto ci faremmo traghettare all'inferno tutti molto volentieri!!!
    Ciao

    RispondiElimina
  8. Ma è mai possibile che davanti a cotanta bonta si debba parlare di morti,
    o scusate avete ragione questo piatto li fà resuscitare.
    Ciao

    RispondiElimina
  9. Pasqua'...ma quanto sei bravo!!
    .è un'ideona che di sicuro ti copiero'...una ricetta fantastica..

    RispondiElimina
  10. Primo strepitoso, idea fantastica la mozzarella nel pesto di noci.. che dire, sei bravissimo!!! Francy

    RispondiElimina
  11. Pasquale io te lo devo proprio dire ..tu sei il mago dei primi piatti!!!
    Già il pesto con le noci è "superbo" ..ma l'aggiunta della mozzarella
    ha dato il tocco da "gran gourmet".Se casomai apri un ristorante dimmelo sarò
    la tua cliente più affezionata!!!
    Tanti cari saluti!!

    RispondiElimina
  12. Pasquale..nooooo, questo è forse tra i primi che hai fatto..il mio preferito (ma è duraaaa, assai fura scegliere!!!!Come si fa??) Ma hai unito degli ingredienti meravigliosi e ne hai creato un autentico CAPOLAVORO!!!Forse mi ripeto nei commenti ma tu ti ripeti nell'eccellenza sicchè...;-)
    un bacio!!!!

    RispondiElimina
  13. mamma ke bel piatto...semplice ma da far venire l'acquolina in bocca...lo assaggerei mooolto volentieri...bravoooo Pasqui...baci

    RispondiElimina
  14. L'idea della mozzarella è da 10 e lode!sei insuperabile!!

    RispondiElimina
  15. mi sento coraggiosa... questo caronte lo voglio proprio affrontare!!! ^_^

    roberta

    RispondiElimina
  16. dicono che e pericoloso,dicono...ma a me non fa paura,anzi,mi ricarica questo ottimo pesto bello fresco:)

    RispondiElimina
  17. che spettacolo questo pesto, si io mi consolerò con lui però sarà il "mi ultimo pasto" (probabilmente) prima del Nepal...e lì invece solo riso, verdure e lenticchie...un abbraccio SILVIA (in attesa di leggere anche gli altri pesti!!)

    RispondiElimina
  18. Qui fa freddo ed appena ha finito di piovere,,,,ma un piatto di linguine cosi` ci sta bene lo stesso
    Francesca

    RispondiElimina
  19. San Bernardo mi piace Pasquale... sa di neve!!!!
    Qui si bolle, Caronte o no fa un caldo "infernale"......
    Io, comunque, un salto da te a mangiare queste squisitezze di fettucce con la mozzarella di bufale lo farei volentieri. Aspetto con curiosità e ansia Beatrice e San Berbardo

    RispondiElimina
  20. E chi ci pensa a Caronte con questo piatto di pasta a tutto crudo davanti???
    sono pronta ad affrontare qualsiasi cosa ;)
    Valentina

    RispondiElimina