Tortino di riso e bufala al profumo di limone e miele millefiori

L'MTChallenge riprende la sua corsa dopo la pausa estiva.Per chi non lo sapesse L'Mtchallange è l'unica scuola di cucina autodidatta presente sul web e, in ogni sfida mensile,si impara sempre qualcosa di nuovo.Interessante la sfida di settembre incentrata sulla cottura del riso, proposta da Acquaviva vincitrice dell'ultima sfida.Quindi tutti insieme impareremo le varie cotture del riso.Nella mia ricetta dedicata a questa sfida ho usato gli  ingredienti fedeli al mio territorio, ovvero l'eccellenza: la bufala.Questo tortino di riso con bufala al profumo di limone e miele millefiori è stata una sorpresa per il palato, una delicatezza che mi ha sorpreso.
E pensare che il riso, cereale fondamentale per le popolazioni del mediterraneo, nel 1870  in Italia superava i 48 milioni di quintali, ottenuti su una superficie di 232.670 di ettari.In questa area figurava anche la Campania, con 30 ettari.La coltivazione del riso e' stata introdotto dagli Spagnoli in Italia nel VI secolo e sembrerebbe che il miglior riso risiedeva proprio nella zona del salernitano.La zona di Sarno era quella dove si incentravano le maggiori coltivazioni di questo cereale.Potrebbe essere questo un tema di ricerca da proporre all'Mtc.
Proprio oggi Domenica 28 settembre su linea verde si e' parlato del riso e delle sue evoluzioni, cominciate dal 1908 nella zona del vercellese.Sono state riesumate e studiate 300 qualità di risi antichi.Le migliori caratteristiche di questi risi sono stati ibridati con risi moderni, uno di questi e' il gigante di Vercelli, varietà molto alta piantata per la prima volta nel 1946.
Ingredienti :
100 g di riso carnaroli 
acqua 
1 bicchierino e 1/2 (da caffè) di latticello di bufala
100 g di ricotta di bufala
150 g di mozzarella di bufala
1/2 limone grattugiato
2 cucchiaini (da caffè) di miele millefiori della comunità recupero tossicodipendenti Mondo Nuovo
Procedimento:
Dal blog di Acquaviva.Ho versato  il riso in una ciotola ed ho coperto per circa  il doppio di acqua fredda e l'ho “sprimacciato” tra le dita e roteandolo nell'acqua e massaggiandolo per circa un minuto, fino a che l’acqua non e' risultata praticamente bianca. L'ho versta in un colino, e l'ho risciacquata sotto un getto  di acqua corrente.Ho rimesso  il riso nella ciotola lavata e ho  ripetuto lo stesso procedimento per altre tre o quattro volte, fino a che l’acqua non risulti chiara.
Ho versato  di nuovo il riso sciacquato nella ciotola lavata riempita  con abbondante acqua, che a questo punto dovrebbe  rimanere limpida.Ho lasciato il riso in ammollo  40 minuti.
Ho scolato e risciacquato il riso , l'ho versato in una pentola di acciaio dal fondo spesso.Ho unito ad essa in egual  volume  il latticello di bufala tagliato con acqua, che superi comunque il riso per 2 cm. Ho messo la pentola sul fuoco e ho portato a leggero bollore.
Appena  ha iniziato il bollore vi ho messo un coperchio pesante, avvolto in un panno in modo che il tegame sia quasi sigillato ed il telo assorba le gocce di vapore ed eviti che ricadano sul riso dal coperchio. Ho abbassato la fiamma e ho lasciato cuocere  senza mai aprire per 10 minuti. Ho spento il fuoco e senza mai  aprire ho  lasciato  riposare per altri 10 minuti. Ho lasciato raffreddare il riso e l'ho incominciato ad assemblare in tortini di riso  e bufala al profumo di limone e miele millefiori.
Aiutandomi con un cilindro dalle dimensioni di 60*4,5 cm , ho predisposto prima la ricotta di bufala e poi il riso al latticello di bufala , rimanendo al centro un incavo di 1,5 cm, sia nel riso che nella ricotta di bufala.In quell'incavo ho predisposto a fiore 4 fette di mozzarella di bufala tagliata a striscia.Ho tolto delicatamente il cilindro e ho completato grattugiando la scorza di 1/2 limone biologico e facendo cadere da un cucchiaino del miele millefiori, prodotto da una comunità di recupero di tossicodipendenti Mondo Nuovo.
Con questa ricetta partecipo all'MTChallenge n.41, con il riso di Acquaviva Scorre.

Share:

13 commenti

  1. ti dico una cosa sola, della ricetta e del pensiero che ci sta dietro: grandiosi!

    RispondiElimina
  2. SUBLIME.....ho l'ipersalivazione....questa la rifaccio!!!! eccezionale!!!

    RispondiElimina
  3. una gran bella ricetta con ingredienti presumo locali e questo è una cosa molto bella

    RispondiElimina
  4. Divino.... Presentazione impeccabile e ingredienti fantastici!!!
    Complimenti!!!

    RispondiElimina
  5. uno spettacolo sapori della mia terra racchiusi in un tortino fantastico solo a vedersi comèplimenti

    RispondiElimina
  6. Che sorpresa! Questo mese siamo stati in linea, siamo sintonizzati e pensare che nemmeno una volta in tutto questo periodo abbiamo accennato all'Mtc!
    Ricetta favolosa, un trionfo di sapori delicati!

    RispondiElimina
  7. bellissima e delicata presentazione!!!

    RispondiElimina
  8. Appena l'ho visto ho gridato alla meraviglia, ma solo leggendo per bene tutta la ricetta realizzo che è un piatto STREPITOSO!!! complimenti davvero Pasquale!!

    RispondiElimina
  9. Un capolavoro...e non aggiungo altro!!! Un trionfo di sapori che non ha eguali, complimenti!!!!! Il maestro dei primi, c'è poco da fare :) un abbraccio

    RispondiElimina
  10. stupenda idea e realizzazione, complimenti!
    Cristina

    RispondiElimina
  11. Sto impazzendo. Questa è inassoluto la ricetta più bella che abbia visto in questo MTC.
    Complimenti, veramente!!!

    RispondiElimina
  12. Ti faccio i miei complimenti per la citazione di Annalena e per la bellissima motivazione con cui l'ha accompagnata

    RispondiElimina