Brodetto di pesce a cottura differita

La sfida n° 55 dell’Mtchallange ci porta in alto mare, grazie ad Anna Maria Pellegrino del blog qb. Il tema scelto, il brodetto di mare, rientra nella domanda che Anna Maria ci rivolge; ovvero un momento legato al cibo che fa la differenza.
Proprio la zuppa di pesce rimane nella mia vita un piatto che ha sempre fatto la differenza, perché si sa in queste preparazione la materia prima è fondamentale. Andare a pesca con sconosciuti e cucinarlo appena rientrato alla base non ha prezzo. La zuppa di pesce rappresenta il piatto dell' aggregazione, proprio come i pescatori che lo cucinavano sulle barche. Il cibo fa sempre la differenza, ma quando nella vita si incontrano persone che hanno la passione di condividerla, diventa tutto più facile, pescatori compresi. Un piatto variabile la zuppa, dove il congelato non viene preso assolutamente in considerazione. Si va in pescheria è si compra quello che il mare ha offerto durante la notte di pesca.
Niente pomodoro e una cottura differita, i filetti delle carcasse messe nel brodetto, sono state cotte al vapore dal brodetto.
Ingredienti 
200 g tra vongole veraci, telline e vongole lupini
1 triglia grande
1 Rana pescatrice piccola
10 gamberi
10 scampi
1 spicchio di aglio
1 cipolla bianca
Olio extra vergine di oliva
Pepe  macinato al momento
Fresella al finocchietto

Preparazione
Ho eviscerato  tutto il pesce, alla rana pescatrice ho tolto la tuta grigia che gli copre tutto il corpo, alla triglia invece ho tolto le squame. Ho sfilettato la triglia  e ho messo da parte la carcassa, la testa della rana pescatrice e le teste di 5 gamberi.
In una pentola ho fatto appena soffriggere la cipolla tagliata finemente e l’aglio nell’olio extra vergine di oliva. In questo soffritto ho calato la carcassa della triglia, la testa della rana pescatrice e le teste di cinque gamberi; ho fatto rosolare a fuoco lento per 5-6 minuti premendo le carcasse con una cucchiaio di legno.
Ho versato quattro mestoli di acqua fredda portando il composto a bollore. In un cestello vaporiera adatta per la pentola ho cotto i filetti di pesce per circa 10 minuti. Ho tolto il cestello e ho fatto ridurre il  liquido a metà, filtrandolo con un colino e tenendo il liquido al caldo. 
In una padella  basso ho fatto appena soffriggere l’aglio, ho unito gli scampi e i gamberi con un mestolo di fumetto,  ho fatto cuocere il tutto per circa 15 minuti, ho poi unito i lupini, le vongole veraci e le telline. Ho lasciato cuocere i frutti di mare fino a quando non si sono aperti. Ho aggiunto la restante parte di fumetto e ho aggiustato di sale.
Ho servito la zuppa su una fresella al finocchietto locale, adagiando anche i filetti di pesce, guarnendo con del prezzemolo e il pepe nero.
 Con questa ricetta partecipo alla sfida n° 55 dell'Mtchallange

Share:

5 commenti

  1. Per quel fumetto...per la scelta dei tuoi ingredienti so per certo che questo brodeto è molto più che buono!! Buona Pasqua

    RispondiElimina
  2. Che dire? Una ricetta che sa di mare e voglia di condividere in compagnia tutto questo bendiddio! Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  3. Mi piace l'idea della cottura differita che ha mantenuto integri i filetti profumati comunque dai sentori del brodetto. Grazie di aver condiviso la tua ricetta con noi. Anna Maria

    RispondiElimina